Acquisto prima casa spese: i dettagli

Acquisto prima casa spese: le informazioni per agire con consapevolezza

Quando si affronta la questione “Acquisto prima casa spese” il valore dell’immobile non è l’unico elemento che va tenuto d’occhio. Sussitono un sacco di altre spese, per lo più amministrative e notarili, che fanno lievitare i costi. Va specificato, però, che il legislatore mette a disposizione alcune agevolazioni che vengono incontro al contribuente e riducono, a certe condizioni ovviamente, il carico che grava sulle sue spalle. A tal proposito, consigliamo di consultare Agevolazioni prima casa: quali i requisiti? Se invece volete conoscere i termini della decadenza, consultate Perdita agevolazioni prima casa: ecco i casi).

Il carico

Acquisto prima casa spese : quello che c'è da sapere

Acquisto prima casa spese: info

La domanda che tutti coloro che sono davanti alla questione “Acquisto prima casa spese” è: quanto andrà a pagare in più rispetto al valore dell’immobile? Una stima corretta è il +10%, una cosa non da poco.

Ad ogni modo, le spese per l’acquisto della prima casa possono essere suddivise in tre grandi categorie: 1) spese di intermediazione, 2) spese di compravendita dell’immobile, 3) spese del mutuo.

Le categorie

Spese di intermediazione. Comprendono le spese da affrontare nel caso si abbia usufruito di soggetti intermediari, come le agenzie immobiliari. Consistono nel 3% del valore dell’immobile, a cui va aggiunto l’Iva al 20%.

Spese di compravendita dell’immobile. Comprendono le imposte di registro, ipotecaria e catastale. La loro entità dipende dalla destinazione dell’immobile (se è prima casa si possono chiedere le agevolazioni) e dal soggetto venditore (privato o impresa). Possono variare da poche centinaie di euro fino al 7% del valore dell’immobile. Di questa categoria fanno parte anche gli oneri notarili e le spese per l’Iva.

Spese del mutuo. Ne fanno parte l’imposta sostitutiva, che consistente nello 0,25 % del valore dell’immobile se questo è destinato a prima casa; gli oneri notarili legati all’apertura del mutuo; le spese per l’apertura del finanziamento, che dipendono dalla banche che eroga il mutuo stesso.

Pubblicità