Agevolazioni fiscali acquisto prima casa e mini Imu

agevolazioni fiscali acquisto prima casa
agevolazioni fiscali acquisto prima casa
Pubblicità

Agevolazioni fiscali acquisto prima casa

Le agevolazioni fiscali acquisto prima casa rappresentano sicuramente un incentivo e aiuto per le giovani coppie che si vogliono sposare o comunque che desiderano vivere insieme e costruirsi una famiglia. Rappresentano anche un aiuto per i giovani e i genitori che acquistano le case per i loro figli con fine di garantirgli un minimo di reddito e comunque fornirgli al base per la costruzione di una vita nuova. Il punto dolente italiano non è solo l’acquisto quanto il mantenimento fiscale e burocratico degli immobili e in un momento di forte crisi anche le prime case soggette a bonus rischiano di diventare oggetto imponibile di imposte comunali. Il governo Letta aveva rinviato la seconda rata Imu per dicembre e gennaio con la speranza di avere una nuova tassazione della casa e dei servizi cittadini e comunali. Nel gioco di sigle e proposte fiscali nessuna decisione precisa è stata presa in materia creando in sostanza una situazione al limite dello status quo. Da agosto, il termine rinviato della seconda rata Imu è scaduto e adesso i Comuni dovranno provvedere alla riscossione della seconda percentuale che potrebbe colpire anche le prime case e le residenze principali. Quali sono i rischi che corrono i giovani proprietari?

Link di riferimento:

La Mini Imu

agevolazioni fiscali acquisto prima casa
agevolazioni fiscali acquisto prima casa

Le agevolazioni fiscali acquisto prima casa prevedono l’abbattimento delle aliquote principali delle imposte, al bonus fiscale può essere aggiunto il maggiore contributo derivante dalle detrazioni fiscali concesse per i lavori di ristrutturazione, aggiornamento elettrico, acquisto immobili e rifacimento sanitari. Insieme a fondo credito di acquisto che aiuta i giovani ad acquistare prima casa, i bonus concessi rappresentano una delle prime manovre favorite dal governo. Se la seconda rata è stata definitivamente abolita con un Decreto Legge pubblicato tramite Gazzetta, in alcuni Comuni i proprietari di prima casa potrebbero vedere un aumento aliquota oltre lo 0,4%. Ne Decreto viene stabilito che una parte delle imposte potrebbero essere pagate dal governo, si parla in sostanza di una Mini Imu. Ulteriori approfondimenti: Gazzetta Ufficiale

Pubblicità

Be the first to comment

Leave a Reply