Agevolazioni mutui prima casa in Lombardia

Agevolazioni mutui prima casa in Lombardia
Pubblicità

L’emergenza prima casa è un problema particolarmente sentito in tutte le regioni italiane e necessita di iniziative adeguate per facilitare la gestione dei mutui prima casa soprattutto da parte dei giovani.

Per far fronte a tale emergenza, molte istituzioni stanno attivando progetti ed iniziative in collaborazione con le banche, in grado di venire incontro alle esigenze delle giovani coppie sia riguardo alla concessione che alla gestione dei mutui prima casa.

Una proposta interessante viene dalla Regione Lombardia che ha stipulato un accordo con l’ABI, finalizzato ad ottenere l’abbattimento di due punti percentuali del tasso di interesse del mutuo per 5 anni.

Per maggiori informazioni circa le agevolazioni in atto a favore dei giovani che intendono stipulare o hanno già stipulato mutui per l’acquisto della prima casa si consiglia la lettura dei seguenti articoli di approfondimento presenti sul portale: “Mutui prima casa: per i giovani esiste il fondo “Diritto al futuro” e “Mutui prima casa e fondo del Ministero della Gioventù”.  

Requisiti per accedere alle agevolazioni

Agevolazioni mutui prima casa in Lombardia
Agevolazioni mutui prima casa in Lombardia

Il contributo agevolato può essere richiesto dalle coppie che hanno contratto o contrarranno il matrimonio nel periodo che va dal 1 giugno 2012 al 31 maggio 2013. I componenti del nucleo familiare non possono avere un età superiore ai 36 anni alla data di presentazione della domanda e devono essere in possesso di un indice ISEE non inferiore ai 9.000 euro e non superiore ai 35.000, calcolato sui redditi ed il patrimonio relativo all’anno 2011. Inoltre, i richiedenti dovranno, nello stesso periodo di riferimento, acquisire un alloggio con atto notarile ed aver stipulato un mutuo di durata non interiore ai 20 anni.

Il titolare o i titolari del mutuo, in caso di contestazione, infine, devono essere  residenti in Lombardia da almeno 5 anni.

Requisiti relativi all’immobile

L’immobile, oggetto del mutuo, non deve avere un prezzo di acquisto superiore di 280.000 euro.

 Come fare domanda

Le richieste di accesso al contributo devono essere presentate, corredate dalla documentazione attestante il possesso dei requisiti, presso gli sportelli delle banche convenzionate con Finlombarda.

Pubblicità

Be the first to comment

Leave a Reply