Agevolazioni prima casa acquisto: il leasing abitativo

Agevolazioni prima casa acquisto: il leasing abitativo cosa si intende

A vantaggio dei contribuenti sono state stabilite una serie di agevolazioni relative a prima casa acquisto, e tra le recenti proposte di legge in ambito edilizio vi è il cosiddetto leasing abitativo, uno strumento indirizzato alle giovani coppie che hanno meno di 35 anni con un reddito fino a 55 mila euro e che decidono compare un immobile da destinare a prima casa ma economicamente non possono richiedere un mutuo alle condizioni standard previste dagli istituti di credito e dalle banche. Si parla di leasing abitativo oppure di affitto con riscatto se viene concessa ai conduttori di un immobile la possibilità di esercitare l’opzione di acquisto sull’immobile affittato degli stessi, in questo caso gli inquilini possono convertire l’affitto da pagare come canone di locazione al locatore in una quota mensile da destinare all’acquisto dello stesso immobile che può essere riscattato in genere entro 2-4 anni, in questo caso però il canone risulta essere più caro rispetto al normale. In questo caso il canone può subire una maggiorazione del 10% o del 30%. Maggiori informazioni si trovano su Requisiti prima casa: quando decadono le agevolazioni.

L’opzione del riscatto

agevolazioni prima casa acquisto

agevolazioni prima casa acquisto

Attraverso il leasing abitativo che prevede l’opzione del riscatto in pratica il locatore ed il conduttore stipulano due diverse forme di contratto: uno di locazione ed un contratto di opzione per poter acquistare l’immobile. I vantaggi per l’inquilino sono quelli relativi al prezzo che risulta così bloccato nel tempo, inoltre pur avendo accesso alla possibilità di esercitare l’opzione di acquisto, nel corso del vincolo contrattuale si può modificare la finalità e quindi proseguire a pagare il canone del contratto o procedere addirittura con la disdetta. In particolare quindi alla scadenza del contratto il conduttore può chiedere il rinnovo del contratto stesso, avviare la disdetta oppure acquistare l’immobile, in questo caso per legge si possono applicare delle detrazioni Irpef pari al 19% del costo di acquisto dell’unità immobiliare. Per altre notizie si rimanda all’articolo Incentivi acquisto prima casa: il Fondo di solidarietà.

Pubblicità