Agevolazioni prima casa acquisto: trasferimenti immobili

agevolazioni prima casa acquisto
agevolazioni prima casa acquisto
Pubblicità

Agevolazioni prima casa acquisto: i possibili casi di applicazione

L’applicazione delle agevolazioni prima casa riguardano l’acquisto di quegli immobili soggetti a trasferimenti che che costituiscono delle abitazioni non di lusso, secondo quanto stabilito dal decreto del Ministro dei lavori pubblici 2 agosto 1969. La serie di sgravi fiscali può essere ottenuta in campo edilizio anche se l’acquirente decide comprare un immobile in corso di costruzione a patto che il fabbricato sia classificabile nelle categorie catastali che possono beneficiare delle agevolazioni. Anche in caso di acquisto contemporaneo di immobili contigui, destinati a costituire un’unica unità abitativa, è possibile avvalersi di questi sconti, in tal caso è possibile  usufruire del beneficio prima casa se si compra un immobile contiguo ad un’altra abitazione solo se l’acquisto è destinato a costituire un’unica unità abitativa. L’Agenzia delle Entrate ha poi precisato inoltre che le agevolazioni in campo edilizio sono relative ad unità immobiliari soggette ad imposta di registro oppure passibili ad Iva, per questo motivo le riduzioni fiscali vengono applicate sull’imposta ipotecaria e quella catastale. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Agevolazioni prima casa acquisto in sede di successione e donazione.

Sconti sulle tassazioni

agevolazioni prima casa acquisto
agevolazioni prima casa acquisto

In caso di compravendita di un bene immobiliare, possono quindi essere adottate le relative agevolazioni valide per l’acquisto prima casa, in particolare si tratta di sconti previsti in relazione al pagamento delle imposte ipotecaria e catastale, inoltre è possibile fruire di una certa riduzione delle spese in caso di trasferimenti di immobili ma anche per gli atti di costituzione di diritti immobiliari su fabbricati che rispettano i requisiti prima casa. Per quanto riguarda le imposte ipotecaria e catastale da dover pagare è necessario affrontare una spesa  pari a 200 euro per ciascuna di esse, invece restano invariate le tassazioni dovute per quanto riguarda l’imposta di bollo, le tasse ipotecarie ed i tributi speciali catastali. Ulteriori informazioni si trovano su Agevolazioni per acquisto prima casa: il Fondo per la casa per le giovani coppie.

Pubblicità

Be the first to comment

Leave a Reply