Autocertificazione Iva 4 prima casa: la richiesta delle riduzioni fiscali

autocertificazione Iva 4 prima casa
autocertificazione Iva 4 prima casa
Pubblicità

Autocertificazione Iva 4 prima casa: le agevolazioni

Per poter usufruire della riduzione dell’Iva in caso di lavori di manutenzione orinaria oppure straordinaria, ma anche nel caso in cui si procede con la ristrutturazione di un immobile destinato a prima casa è necessario presentare l’autocertificazione Iva 4 prima casa. Nel corpo della dichiarazione è necessario precisare che le prestazioni di servizi richieste alla ditta a cui ci si rivolge sono strettamente dipendenti dalla sottoscrizione di un regolare contratto di appalto: quando si apportato delle migliorie ad un’unità immobiliare che rientra nell’accezione di prima casa si possono richiedere le specifiche riduzioni fiscali. In caso di ristrutturazione quindi di un’abitazione principale è necessario pattuire la riduzione dell’Iva al momento della stipulazione del contratto d’appalto con  l’impresa costruttrice che li ha fatturati i lavori direttamente all’acquirente dell’immobile. Per poter beneficiare dell’aliquota Iva ridotta il soggetto interessato dovrà produrre un’autocertificazione al rivenditore con cui si conferma che si può usufruire dell’agevolazione fiscale. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Autocertificazione Iva 4 prima casa: la documentazione da produrre.

I dati da precisare

autocertificazione Iva 4 prima casa
autocertificazione Iva 4 prima casa

Per poter fruire della specifica agevolazione fiscale che permette di ottenere la riduzione dell’Iva al 4% è necessario che vengano forniti al rivenditore i dati corretti che riguardano principalmente le generalità della persona fisica che richiede l’applicazione dell’Iva ridotta quindi si devono riportare i dati anagrafici del soggetto che effettua la richiesta valida come autocertificazione; è necessario poi precisare la natura del servizio reso o del bene finito o semilavorato acquistato ed il suo stesso impiego finale; vanno indicati poi i dati catastali del fabbricato nei cui confronti deve essere applicata l’Iva agevolata ossia se si tratta di una prima casa, un immobile di tipo rurale oppure se si tratta di opere di urbanizzazione primaria o secondaria. Per ulteriori notizie sull’argomento si rinvia all’articolo Autocertificazione Iva 4 prima casa per l’assunzione di responsabilità.

Pubblicità

Be the first to comment

Leave a Reply