Prima casa e nuda proprietà

Pubblicità

Prima casa e nuda proprietà

Ci sono delle condizioni vincolanti che intercorrono tra prima casa e nuda proprietà anche se in linea di massima non sussistono esclusioni alla fruizione delle agevolazioni prima casa a meno che la stessa nuda proprietà non sia stata acquistata con i benefici fiscali prima casa. Questo sgravio fiscale si traduce in un risparmio in riferimento alle tasse da versare come ad esempio la tassazione fiscale ai fini irpef, l’imposta di registro, l’imposta di bollo, l’Iva. In caso di acquisto della nuda proprietà è previsto dalla norma che l’agevolazione fiscale possa essere applicata a patto che vengano rispettati dei requisiti comuni relativi anche alla tipologia di immobile per cui è possibile ottenere sgravi tributari sugli immobili classificati nelle seguenti categorie catastali: A2, abitazioni di tipo civile;  A3, abitazioni di tipo economico; A4, abitazioni di tipo popolare; A5, abitazioni di tipo ultra popolare; A6, abitazioni di tipo rurale; A7, abitazioni in villini; A11 abitazioni ed alloggi tipici dei luoghi.

Alcune precisazioni

prima-casa-e-nuda-proprieta
prima casa e nuda proprietà

Tra le precisazioni da fare bisogna partire da segnalare che la nuda proprietà su una casa nello stesso comune in cui si trova l’immobile che si intende acquisire non impedisce al soggetto di poter applicare le agevolazioni fiscali prima casa sulla base del principio che il bisogno abitativo non potrebbe essere soddisfatto dal potenziale acquirente, è opportuno comunque verificare che l’acquisto della nuda proprietà non sia avvenuto fruendo dei benefici prima casa, una condizione che precluderebbe l’accesso sul nuovo fabbricato. In linea di massima le agevolazioni non possono essere applicate nel caso in cui dopo la nuda proprietà con la prima casa si proceda all’acquisto dell’usufrutto su altro immobile in cui potrebbe richiedersi di nuovo l’agevolazione fiscale, si tratta di casi che andrebbero comunque approfonditi. L’acquirente deve poi essere in possesso delle condizioni necessarie per fruire delle agevolazioni prima casa a partire dalla residenza anagrafica nel Comune in cui l’acquirente acquista l’immobile con possibilità di stabilire la propria residenza entro 18 mesi dall’acquisto, la residenza anagrafica è richiesta ad entrambi i titolari della proprietà, nudo proprietario e usufruttuaria, in quanto hanno usufruito entrambi del regime agevolato come requisito necessario per la detrazione Irpef.

Pubblicità

Be the first to comment

Leave a Reply