Considerazioni su spese notaio acquisto prima casa

Spese notaio acquisto prima casa
Spese notaio acquisto prima casaSpese notaio acquisto prima casa
Pubblicità

Spese notaio acquisto prima casa

Considerando le spese notaio acquisto prima casa bisogna suddividere gli importi dovuti per sostenere i costi fiscali e amministrativi della pratica e i costi destinati al lavoro del pubblico professionista. I costi fiscali e amministrativi prevedono la copertura del rogito notarile, le imposte fiscali di passaggio (catastale, ipotecaria e di registro), le possibili operazioni di accensione del mutuo ipotecario. Il rogito è l’atto pubblico redatto davanti al notaio da acquirente e venditore nel quale si attesta il trasferimento della prorprietà e si dichiara il prezzo concordato per la cessione della prima casa e viene anche dichiarato la modalità di pagamento dell’importo. All’interno del documento pubblico si dichiarano alcuni elementi identificativi importanti come il valore di mercato dell’immobile, i dati catastali e la presenza o meno di ipoteche e altri vincoli, queste sono tutte ricerche che effettua il notaio e che possono comportare delle spese in più in genere a carico del venditore o suddivise da entrambi. Quando si tratta di Prima casa per le agevolazioni il notaio deve fare apposita richiesta dichiarando i requisiti dell’acquirente contribuente, quindi, residenza, reddito individuale o del nucleo famigliare (coniugi), presenza o meno di altre proprietà o agevolazioni acquisite, precedenti vendite di immobili con requisiti di agevolazioni prima casa, in genere con questo passaggio si richiede il cosiddetto credito di imposta quando avviene la vendita e il successivo acquisto di un’altra “prima casa”. 

Dal rogito al onorario

Spese notaio acquisto prima casa
Spese notaio acquisto prima casa

Le spese notaio acquisto prima casa specifiche per il lavoro del pubblico professionista riguardano l’onorario e la possibile pratica di apertura di un mutuo ipotecario. Per le spese di onorario acquisto prima casa si valuta il costo in base al valore dell’immobile soggetto alla compravendita, nei siti istituzionali dell’ordine nazionale e regionali si trovano le tabelle relative, si possono sempre richiedere preventivi gratuiti perché dal 2009 i notai agiscono in un regime di libero mercato. Le spese relative al mutuo riguardano soprattutto l’apertura pratica e la gestione stessa del finanziamento che si possono riversare direttamente sulle rate mensili attraverso l’applicazione degli interessi o attraverso un anticipo per l’avvio della pratica di finanziamento.

Pubblicità

Be the first to comment

Leave a Reply