Detrazione 50 % ristrutturazione prima casa: approfondimenti

Pubblicità

Detrazione 50 %: generalità

Detrazione 50% sulla ristrutturazione prima casa: per chi desidera ristrutturare la propria abitazione, vi è un’agevolazione interessante.

E’ prevista infatti una detrazione con uno sconto pari al 50% per le ristrutturazioni della prima abitazione.

Grazie al decreto sviluppo la detrazione è passata dal 36% al 50%, inoltre è raddoppiata la spesa massima prevista.

Il bonus pari al 55% che doveva terminare a fine anno perdurerà dunque con 5 punti percentuali in meno fino al 30 giugno del 2013.

Trascorsa questa data, la percentuale scenderà al 36%.

Nonostante la crisi finanziaria, ancora oggi il mattone è l’investimento preferito dagli italiani, che come  60 anni fa investono con fiducia sul mattone.

Al di là delle agevolazioni date dalla detrazione, riscontriamo anche un raddoppio del tetto di spesa concesso per la detrazione. Si passa dunque da 48.000 euro a ben 96.000 euro.

In parole povere se si spendono 96.000 euro, è possibile detrarne ben 48.000.

Risparmio energetico

Detrazione 50 vendita immobile
Detrazione 50 vendita immobile

Anche per ciò che concerne il risparmio energetico, la detrazione doveva decadere al termine del 2012, ma grazie al decreto sviluppo l’agevolazione perdurerà per altri 6 mesi, anche se con un lieve calo percentuale (dal 55% al 50%).

Detrazione 50: si tratta comunque di un intervento provvisorio, visti di tagli generalizzati e la spending review.

Conclusioni

Il vantaggio fiscale aumenta in maniera considerevole dunque. Ogni mille euro di spesa per gli interventi edilizi eseguiti sulla propria abitazione, sarà possibile detrarne 500.

La somma deve essere indicata nella dichiarazione dei redditi a partire dall’anno seguente e può essere detratta in:

– Dieci anni per i contribuenti con meno di settantacinque anni d’età;

– Cinque anni per i contribuenti con meno di ottanta anni;

– Tre anni per i contribuenti con più di ottanta anni di età

Come se non bastasse, sui materiali e i lavori in questione, è prevista un’ aliquota iva agevolata del 10%.

Non resta dunque che affrettarsi per poter godere della detrazione 50%. Buone agevolazioni a tutti voi.

 

 

Pubblicità

2 Commenti

  1. La data del 30 Giugno 2013, come termine dello scadere della detrazione al 50%, si deve considerare come data ultima posta sulle fatture presentate o altro?

Leave a Reply