Imposta di registro contratto di locazione commerciale rateizzata oppure in una sola soluzione

imposta di registro contratto di locazione commerciale
imposta di registro contratto di locazione commerciale
Pubblicità

Imposta di registro contratto di locazione commerciale

Tutti i contratti di locazione che vengono registrati presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate tra cui quelli destinati ad uso commerciale sono soggetti alla relativa imposta di registro contratto di locazione commerciale. Come per gli altri tipi di contratto di locazione anche quello di tipo economico prevede due modalità di pagamento con cui si può versare l’imposta di registro, potendo optare quindi  per la modalità di pagamento rateale che avviene anno dopo anno, oppure si può versare il totale dell’importo dovuto on base alla durata del contratto in una sola soluzione. Questa tassazione per i contratti di tipo commerciale è strettamente dipendente dal fatto che il locatore è nella maggior parte dei casi un soggetto passivo Iva. Se si sceglie di sostenere il pagamento rateale allora la tassa di registro sarà passibile a cambiamenti, in quanto va incontro ogni anno ad un canone rivalutato secondo gli indici Istat. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Calcolo imposta di registro contratti di locazione e rivalutazione Istat annuale.

Le sanzioni da applicare in caso di ritardo nel pagamento

imposta di registro contratto di locazione commerciale
imposta di registro contratto di locazione commerciale

Anche per la locazione commerciale l’imposta di registro va pagata prima di presentare la registrazione del contratto, utilizzando il modello F23 entro 30 giorni dalla data di stipulazione del contratto tra le due parti, quindi seguendo l’iter burocratico deve essere versata prima della richiesta della registrazione. Se i contratti di locazione non vengono registrati entro 30 giorni dalla data di stipula del contratto, oltre all’imposta di registro  bisogna applicare la sanzione e gli interessi legali previsti per legge. L’importo della sanzione viene calcolato in percentuale sull’imposta di registro da versare, e viene calcolata sulla base del tempo trascorso tra la data di stipula e la data di registrazione del contratto di locazione commerciale. L’onere del pagamento dell’imposta, se non viene specificato in modo diverso dal contratto, spetta ad entrambe l d in parti uguali al locatore ed al conduttore, in ogni caso entrambi rispondono in solido del pagamento dell’intera somma dovuta per la registrazione. Per altre notizie si rimanda all’articolo Imposta di registro contratto di locazione commerciale: sanzioni in caso di ritardo.

Pubblicità

Be the first to comment

Leave a Reply