Imposta di registro prima casa: immobili usucapiti

Imposta di registro prima casa usucapiti
Imposta di registro prima casa usucapiti
Pubblicità

Imposta di registro prima casa: risoluzione dell’Agenzia delle Entrate

L’avvento della risoluzione del 20 Marzo 2012 dell’Agenzia delle Entrate fornisce importanti informazioni e chiarisce  in maniera definitiva in riferimento alla imposta di registro prima casa e alla fruizione dell’agevolazione fiscale per acquisto prima casa.

Per ulteriori informazioni consultare l’articolo Imposta di registro prima casa e altre imposte per acquisto prima casa.

Come funziona l’agevolazione fiscale per immobili usucapiti?

Il documento, pubblicato dall’Istituto guidato da Befera, fornisce delucidazioni in merito alle agevolazioni prima casa in presenza di trasferimenti immobiliari derivanti da una sentenza dichiarativa di usucapione emessa dall’autorità giudiziaria ordinaria.

Imposta di registro prima casa usucapiti
Imposta di registro prima casa usucapiti

La domanda che viene posta all’Amministrazione finanziaria riguarda l’agevolazione sulla prima casa, ovvero quali saranno gli sconti e le riduzioni in merito alle imposte di registro, ipotecaria e catastale, quando andremo ad acquistare un’abitazione da destinare a prima casa anche nel caso di immobili che provengono da una sentenza dichiarativa di usucapione emessa da un giudice.

Vediamo gli atti giudiziari soggetti ad imposta di registro.

L’agenzia ha precisato come l’articolo 8 della Tariffa prima allegato al DPR 131 del 1986 , ha indicato gli atti dell’autorità giudiziaria ordinaria e speciale che, in materia di controversie civili, possano essere  soggetti all’imposta di registro in termine fisso.

Questa imposta però varia in base al tipo di provvedimento e agli atti recanti trasferimento o costituzione di diritti reali su beni immobili.

Lo stesso articolo ha paragonato  la tassazione delle sentenze di usucapione a quella degli atti di trasferimento della proprietà.

Il problema nasce se effettivamente il paragone è giusto e non sono previste agevolazioni relative all’acquisto prima casa, quando si registrano le sentenze dichiarative dell’acquisto di un immobile per usucapione.

Interviene in merito l’Agenzia delle entrate che rivela, secondo l’articolo 76 del 2011, che “le agevolazioni fiscali disposte dall’art. 4 della legge n. 346 del 1976 trovano applicazione anche con riferimento alle ipotesi di acquisto per usucapione speciale di piccole proprietà rurali site in territori montani, finalizzate all’arrotondamento e all’accorpamento di proprietà diretto- coltivatrici”.

Ora con la risoluzione del 20 marzo, l’Agenzia delle Entrate estende l’applicabilità dei benefici sull’acquisto della prima casa, ma limitatamente all’imposta di registro prima casa e non e alle imposte ipotecarie e catastali.

Pertanto sugli immobili derivanti da sentenza di usucapione, quindi su immobili usucapiti, si applicano i benefici fiscali derivanti dall’agevolazione prima casa.

L’immobile però deve essere destinato a prima casa di abitazione e per l’applicabilità di tale agevolazione, è necessario fare riferimento alle lett. a), b) e c) durante la presentazione dell’atto di usucapione.

Pubblicità

Be the first to comment

Leave a Reply