IMU prima casa: novità tra le agevolazioni fiscali 2012

Generalità su IMU prima casa

Tra le principali novità sulle agevolazioni fiscali 2012 risulta di particolare interesse l’introduzione dell’IMU prima casa, una detrazione relativa alla nuova tassa, l’Imposta Municipale Unica (cd. IMU), che ha sostituito, in occasione della riforma al federalismo fiscale, l’Irpef sui redditi fondiari delle seconde case, sia l’Ici, imposta nata nel 1992 e abolita nel 2008 per la prima casa.

Entrando nel dettaglio dell’IMU prima casa, è necessaria fare una prima precisazione riguardo i requisiti per l’accesso alla suddetta agevolazione. E’ importante infatti sottolineare come, parlando di IMU prima casa, si utilizzino, spesso impropriamente, termini quali “prima casa” o “abitazione principale”. La legge, a questo riguardo, risulta assolutamente chiara e identifica in maniera esatta le condizioni per avere diritto all’agevolazione IMU prima casa.

Requisiti per accedere all’IMU prima casa

Si riportano pertanto di seguito i requisiti di accesso all’agevolazione IMU prima casa:

  • l’immobile deve essere adibita ad abitazione principale ed essere iscritta al catasto come unica unità immobiliare;
  • il proprietario ed il nucleo familiare a cui appartiene devono dimorare all’interno dell’immobile (cd. domicilio);
  • il proprietario deve possedere la residenza all’interno dell’immobile stesso.

    IMU prima casa detrazioni fiscali 2012

    IMU prima casa detrazioni fiscali 2012

Per ulteriori informazioni riguardanti i significati dei suddetti termini consultare l’articolo Abitazione principale o Prima Casa: che differenza c’è?.

Come si calcola l’IMU prima casa

Per calcolare l’IMU prima casa bisogna innanzitutto indicare le aliquote IMU che vengono definite in maniera indipendente da ogni Comune eseguendo delle variazioni, entro un range prestabilito, rispetto ad una aliquota ordinaria. In particolare il valore di aliquota ordinaria per la prima casa è pari al 0,4% (o,76% per gli altri immobili) e con un range di variabilità tra più e meno 0,2% (il valore risultante sarà pertanto compreso tra lo 0,2% e lo 0,6%).

L’immobile che rispetta i requisiti di cui al paragrafo “Requisiti per accedere all’IMU prima casa” può beneficiare di una detrazione fiscale pari a € 200,00 a cui possono essere addizionati € 50,00 per ciascun figlio (di età minore o pari a 26 anni).

Esempio di calcolo IMU prima casa

Caso 1 – esempio video

Si riporta di seguito un video che descrive nel dettaglio un esempio di calcolo di IMU prima casa:

Fonte: Canale Youtube “ddaehome”

Caso 2 – esempio testuale

Si consideri un proprietario, con n° 3 figli appartenenti al nucleo familiare di età inferiore a 26 anni, di un immobile con categoria catastale A/3, con una metratura commerciale di 100 metri quadrati, e rendita catastale senza rivalutazione pari a € 945,00 euro, che rispetti i requisiti riportati nei precedenti paragrafi. Si riporta di seguito la procedura di calcolo:

  • Rivalutazione del 5% della rendita catastale: 945,00 + 5% = 992,25
  • Rivalutazione del 60% della rendita catastale: 992,25 + 60% = 1.587,60
  • Rendita catastale rivalutata: 1.587,60 x 100 = 158.760
  • Imu prima casa: 0,4% x158.600 = 635,04
  • Importo dovuto con detrazione prima casa: 635,04 – 200,00 = 435,04
  • Importo dovuto con detrazione figli: 435,04 – 50,00 x 3 = 285,04

Pertanto in questo caso l’importo dovuto sarà pari a € 285,04.

2 commenti su “IMU prima casa: novità tra le agevolazioni fiscali 2012
  1. valerio scrive:

    SALVE,HO ACQUISTATO UN’IMMOBILE QUALE PRIMA CASA IL 14 SETTEMBRE 2012 CON RENDITA CATASTALE 482,50 ,HO ELETTO RESIDENZA L’1 DICEMBRE IN QUANTO HO DOVUTO RISTRUTTURARE L’ABITAZIONE CONTINUANDO A VIVERE IN CASA IN AFFITTO DOVE GIA’ RISIEDEVO(SI PRECISA CHE L’IMMOBILE ACQUISTATO SI TROVA IN CITTA’ DIVERSA DALLA CASA IN AFFITTO) ,IL COMUNE DOVE RISIEDO ATTUALMENTE E DOVE HO ACQUISTATO L’IMMOBILE SOPRA MENZIONATO INTENDE FARMI PAGARE L’IMPOSTA IMU PER I MESI DI SETTEMBRE OTTOBRE E NOVEMBRE CALCOLANDOLA COME SECONDA CASA ,PER POI FARLA DIVENTARE PRIMA CASA AL MOMENTO DELL’ ISCRIZIONE ANAGRAFICA,LA MIA DOMANDA E’ QUESTA :ESSENDO ACQUISTO PRIMA CASA HO DIRITTO A ELLEGGERE RESIDENZA ENTRO SEI MESI DALLA DATA DEL ROGITO E PAGARE L’IMU COME PRIMA CASA O ESSERNE ESENTE ALMENO PER L’ANNO 2012? GRAZIE ASPETTO VOSTRE DELUCIDAZIONI IN MERITO.

    • Gerardo Desiderio scrive:

      Buonasera,

      Innanzitutto è da precisare che, avendo acquistato l’immobile nel corso del 2012, l’ IMU è dovuta per il periodo in cui lei risulti proprietario in funzione dell’utilizzo che fà dell’immobile.
      Partiamo quindi dal presupposto che per i mesi di settembre (la compravendita è avvenuta il 14 del mese, per cui si dovrebbe conteggiare l’intero mese), ottobre, novembre e dicembre l’imposta è dovuta.
      Per verificare quale aliquota applicare in questa particolare fattispecie, sarebbe necessario consultare il regolamento IMU approvato dal comune, tenedo in considerazione la definizione di abitazione principale già richiamata in un precedente commento.

      Rimaniamo a disposizione per eventuali chiarimenti.

      Buona domenica,

      G.D.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Articoli recenti