Iva agevolata 4 prima casa rispetto a quella ordinaria del 21%

Iva agevolata 4 prima casa: come richiederla

Attraverso la specifica documentazione che riporta come titolo “dichiarazione per l’applicazione dell’aliquota Iva agevolata costruzione prima casa” l’acquirente certifica di poter richiedere l’Iva agevolata 4 prima casa avendo così diritto alla riduzione dei costi, e per poter ottenerla deve pretendere  l’emissione della fattura integrativa per la differenza di aliquota, secondo quanto previsto dall’articolo 26, comma 1, del d.P.R. 26 ottobre 1972 n. 633. Nel campo dell’edilizia da quanto stabilito dalla specifica normativa in relazione alla tipologia di servizio richiesto per eseguire lavori di costruzione oppure ristrutturazioni, e del tipo di immobile in cui si svolgono eventuali lavori sono previste delle agevolazioni a livello economico. In particolare per l’acquisto di un immobile ad uso abitativo da destinare ad un’abitazione principale l’acquirente può beneficiare di uno sconto traducibile nel valore dell’Iva agevolata al 4% con aliquota ridotta rispetto a quella ordinaria del 21%, ma per l’applicazione di questo sgravio economico sulla prima casa occorre avere gli specifici requisiti di carattere soggettivo ed oggettivo. Maggiori notizie si trovano su Agevolazioni per acquisto prima casa: il Fondo per la casa per le giovani coppie.

I diritti e gli oneri del contratto di appalto

Iva agevolata 4 prima casa

Iva agevolata 4 prima casa

Per poter applicare l’Iva agevolata in merito ai lavori di edilizia bisogna tener conto del tipo di lavoro effettuato sull’immobile: nell’ambito delle agevolazioni edilziei rientrano in questa serie di benefici quei lavori che possono essere racchiusi nella definizione di prestazioni di servizi dipendenti regolamentati da contratti di appalto. Per legge quindi è fondamentale utilizzare il contratto di appalto per tutelare i rapporti tra le due parti che si sono accordate affinché avvenga in maniera legale il pagamento del corrispettivo, in questo modo l’impresa costruttrice può assumere la gestione del servizio. In questo caso quindi l’impegno assunto dall’appaltatore ha come scopo non solo quello di ultimare i lavori di cui si è preso carico ma anche di assumersi il rischio economico dell’opera grava sull’appaltatore inoltre il servizio deve essere adempiuto dall’appaltatore. Per approfondimenti si rimanda all’articolo Dichiarazione Iva 4 prima casa: contratti di appalto.

Pubblicità