Mutui prima casa per dipendenti statali Inpdap

Mutui prima casa INPDAP: generalità

L’Inpdap (Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti delle Amministrazioni Pubbliche) concede mutui prima casa a tasso particolarmente agevolato ai dipendenti statali  in possesso di un contratto a tempo indeterminato e pensionati che intendono acquistare la prima casa. Tali mutui possono avere una durata variabile che da dai 10 ai 30 anni. L’importo massimo finanziabile è pari a 300.000,00 euro ad un tasso che viene calcolato e approvato con Delibera del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto.

All’interno del portale Agevolazioni prima casa esistono numerosi altri approfondimenti sui mutui prima casa, vi segnaliamo pertanto la sezione Mutui che raccoglie gran parte di questi approfondimenti.

Come si accede al mutuo Inpdap

La concessione dei mutui prima casa da parte dell’istituto previdenziale prevede un iter ben definito. Innanzitutto per ottenerlo il richiedente deve essere iscritto da almeno tre anni al Fondo di Credito della Gestione unitaria autonoma della prestazioni creditizie e sociali. In secondo luogo, né il richiedente, né nessun altro componente del suo nucleo familiare devono risultare proprietari di una abitazione nel raggio di 100 km dal  Comune nel quale sorge l’immobile per il quale il richiedente intende accendere il mutuo.

Caratteristiche dell’abitazione

Mutui prima casa dipendenti statali

Mutui prima casa dipendenti statali

L’ abitazione per la quale si richiede il mutuo devono essere ubicate nel territorio italiano e non avere le caratteristiche di abitazione di lusso, così come definite dal Decreto del Ministero dei Lavori Pubblici 2 agosto 1969 e successive modifiche ed integrazioni.

Come si richiede il mutuo

La richiesta del mutuo deve avvenire attraverso l’apposita modulistica messa a disposizione dall’Inpdap, cui va allegata tutta la documentazione relativa all’immobile da acquistare. La richiesta deve essere consegnata nei primi 10 giorni dei mesi di gennaio, maggio e settembre all’ufficio territoriale o Provinciale Inpdap competente.

Per ulteriori approfondimenti, l’istituto previdenziale ha redatto un apposito regolamento che disciplina le modalità di funzionamento dei mutui.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Articoli recenti