Operazione Casa Sicura

Pubblicità

Operazione Casa Sicura

La legge di bilancio 2017 ha introdotto l’operazione Casa Sicura, una specifica agevolazione fiscale che si rivolge a chi effettua degli interventi edilizi di natura antisismica con cui è possibile detrarre dall’imposta lorda una quota di spese compresa fra il 50% e l’85%, in base agli interventi apportati nei confronti di abitazioni, parti comuni condominiali ed immobili impiegati per lo svolgimento di attività produttive. Le agevolazioni fiscali riguardano dunque le spese sostenute per interventi di messa in sicurezza antisismica, la spesa deve essere compresa in un arco di tempo circoscritto dal gennaio 2017 al dicembre 2021. Questo tipo di sgravio fiscale può essere richiesto direttamente nella dichiarazione dei redditi, fino a un massimo di 96 mila euro, ma deve essere rispettato come requisito la zona di rischio sismico ossia gli interventi edilizi di natura antisismica devono essere eseguiti su immobili che sorgono in una zona di rischio sismico 1, 2 o 3, rispettivamente a maggiore, alta o minore pericolosità.  Per altre informazioni si rimanda alla lettura di http://www.ilmattino.it/economia/operazione_casa_sicura_detrazioni_fino_85-2469968.html.

Come si valuta il rischio sismico

operazione Casa Sicura
operazione Casa Sicura

L’operazione Casa Sicura, che si esplica con la richiesta del sismabonus, entra in funzione con l’indicazione della spesa sostenuta nella dichiarazione dei redditi, in relazione alla quale spetta una diversa percentuale di detrazione, a partire da una base pari al 50% ma la detrazione aumenta con la riduzione del rischio sismico al termine dei lavori, che viene valutata tenendo conto di una graduatoria di otto classi da A+ (rischio maggiore) a G (rischio minore). Il beneficio fiscale viene erogato attraverso lo stanziamento di quote uguali nel corso di un quinquennio, a partire dall’anno in cui risultano pagati gli interventi. Per verificare la zona di rischio sismico del Comune in cui sorge il bene immobiliare che si vuole sottoporre d interventi edilizi antisismici si può consultare il sito web del dipartimento della Protezione civile, che fa capo alla presidenza del Consiglio dei ministri.

Pubblicità

Be the first to comment

Leave a Reply