Percentuali e tariffe imposta di registro acquisto prima casa

Pubblicità

Imposta di registro acquisto prima casa

Con l’arrivo del nuovo anno partono i nuovi calcoli imposta di registro acquisto prima casa e non applicati al momento del rogito e pagati tramite notaio all’Agenzia delle Entrate, compensa i costi burocratici dovuti alla registrazione degli atti giuridici e troviamo la differenza tra atti soggetti a termine fisso con tariffa percentuale o unificata, atti soggetti a registrazione in caso di uso.

Nelle vendite ordinarie di immobili, quindi che non riguardano la prima casa o abitazione principale, troviamo una percentuale applicata del 7% per compravendite effettuate tra privati e compravendite effettuate con imprese costruttrici o non costruttrici dopo i cinque anni dalla fine dei lavori. La base imponibile è in questo caso il valore catastale ottenuto dal seguente calcolo: rendita catastale rivalutata del 5% per coefficienti del genere di immobile venduto o acquistato. Acquisto prima casa agevolazioni: riassunto delle pratiche

Chi acquistava una casa da impresa edile costruttrice o che comunque ha curato il lavoro di restaurazione e che vende entro i cinque anni subiva l’imposta di registro nella misura fissa di 168 euro. Queste percentuali vengono ribassate nel regime di acquisto prima casa.

Le nuove percentuali

Imposta di registro acquisto prima casa
Imposta di registro acquisto prima casa

La prima percentuale imposta di registro acquisto prima casa si applica al 3%, mentre per il secondo caso di vendita rimane il valore unificato di 168 euro. Ecco che cosa accade dal 1 gennaio 2014.

Per le vendite ordinarie la percentuale di imposta registro sale al 9%, si subiscono quindi due punti in più, mentre l’imposta registro acquisto prima casa viene abbassata al 2%, si ricorda che per usufruire di tale vantaggio l’abitazione non deve essere di lusso e accatastata negli immobili di valore delle categorie catastali A1, A8 e A9. Il valore minimo dell’imposta di registro è stato comunque fissato per 1000€. La quota fissa dell’imposta di registro acquisto prima casa viene aumentato a 200€, mentre le imposte catastali e ipotecarie vengono abbassate a 50€.

Pubblicità

Be the first to comment

Leave a Reply