Perdita agevolazioni prima casa: ecco i casi

Iva su acquisto prima casa: info
Iva su acquisto prima casa: dettagli
Pubblicità

Perdita agevolazioni prima casa: un’eventualità reale

Le agevolazioni sulla prima casa rappresentano una risorsa per il contribuente, alle prese con delle imposta molto alte e spesso persino difficili da calcolare (come l’imposta di registro, per saperne di più consultate Calcolo imposta di registro: istruzioni e consigli). Ci sono vari problemi legati alle agevolazioni. Innanzitutto, i tagli sugli stessi operati dagli ultimi due governi (tagli comunque non fatali, per ulteriori informazioni Agevolazioni prima casa: resistono nonostante tutto). Secondariamente, il problema della decadenza. La perdita agevolazioni prima casa è qualcosa da prendere seriamente. Ecco le principali cause.

Le cause

Perdita agevolazioni prima casa: come e perché
Perdita agevolazioni prima casa: cause e conseguenze

Le cause principali sono tre.

1. Le dichiarazioni che ha rilasciato in sede di acquisto sono false.

2. Non sposta entro 18 mesi la residenza presso il Comune in cui è situato l’immobile che è stato acquistato. Questo punto richiede una specificazione. Lo spostamento della residenza è un requisito necessario perché rappresenta l’unico modo per identificare un immobile come “prima casa”. Niente impedice, infatti, di abitare in una casa diversa da quella posta a prima casa, è sufficiente avere la residenza nello stesso Comune.

3.Vende o dona l’immobile oggetto di acquisto prima che siano decorsi 5 anni anni dalla data di acquisto. Questo punto viene invalidato se l’immobile venduto/donato viene sostituito entro un anno da un’altro immobile acquistato e posto come prima casa.

Le conseguenze

Le conseguenze della perdita agevolazioni prima casa ci sono e sono rilevanti. In primis, viene pagata – come è logico che sia – le imposta nella loro forma ordinaria. Viene, in secondo luogo, commutata una sanzione pari al 30% sulle maggiori imposte dovute. Infine,subentrano gli interessi di mora.

I controlli e le verifiche vengono realizzat dalle Agenzia delle Entrate e coinvolgono un orizzonte temporale molto esteso. Il tempo minimo è di 60 giorni, quello massimo è di 3 anni.

Pubblicità

Be the first to comment

Leave a Reply