Ristrutturare casa: l’influenza del crollo dei mutui

Ristrutturare casa e mutui
Ristrutturare casa e crollo mutui
Pubblicità

Ristrutturare casa: lo si fa ancora

Ristrutturare casa è un’esigenza che molti cittadini soddisfano, nonostante la crisi economica, nonostante i costi che in generale si devono sopportare per mantenere un’abitazione (ad esempio l’Imu, cliccate qui se volete leggere le ultime cattive notizie). Il trend delle ristrutturazioni è stato influenzato dal crollo dei mutui.

Mutui vs Ristrutturazione

Ristrutturare casa e mutui
Ristrutturare casa e crollo mutui

Si contraggono sempre meno mutui. E’ quasi raro che una banca faccia accendere un mutuo. Il denaro “non investito” nell’accensione dei muti ha aperto nuovi spazi sul fronte ristrutturazione. Risultato: gli istituti crediti sono più disponibili a prestare soldi per una ristrutturazione che per i mutui. Tutto ciò è stato dimostrato da una ricerca del portale Supermoney. E’ emerso che il 29% di tutti i prestiti è stato destinato a ristrutturare una casa.

Il profilo tipico del contraente è un uomo maschio di circa quarant’anni,dalla solida posizione lavorativa ma che non gode di un reddito alto. Dunque, l’italiano medio che pura non navigando nell’oro, offre ottime garanzie di solvibilità.

I mutui

I mutui, nonostante il crollo e l’ascesa delle ristrutturazioni, rappresentano una consistente parte dei prestiti concessi da banche e istituti di credito. Certo, difficilissimi da ottenere, complicati da capire, ma in qualche maniera resistono. Un motivo di speranza è offerto dal comparto agevolazioni. Per conoscerle consultate Mutui prima casa: gli aiuti dello Stato.

Pubblicità

Be the first to comment

Leave a Reply