Uno sguardo alle nuove quotazioni delle prime case nel mercato immobiliare italiano

Uno sguardo sulla quotazione della prima casa. Il mercato immobiliare è da sempre il metronomo capace di indicare stabilità o instabilità a seconda della situazione economica del paese. Il 2016, tuttavia, segna un passo importante nell’ambito della compravendita di immobili, attestandosi con un più che ben augurante incremento del 14,6 % rispetto alla precedente annualità 2015.

Alla luce di quanto precede e in virtù degli studi effettuati in tal senso è possibile già da adesso affermare che le previsioni del 2017 nell’ambito del mercato immobiliare proseguiranno sulla falsa riga del 2016, denotando un ulteriore incremento delle compravendite.

Tutto ciò vedrà inoltre protagonista l’oscillazione del prezzo delle case, registrando anche per il prossimo anno un ulteriore calo dei prezzi degli immobili, sull’usato ma sopratutto sul nuovo.

I motivi della ripresa del mercato immobiliare sono diversi: a farla da padrone ovviamente è l’innegabile calo dei prezzi, ma assieme a questo va considerato anche il decremento dell’imposizione fiscale, l’incremento erogativo dei mutui e una rinnovata, generale, fiducia nel settore immobiliare.

Prezzi delle case per metro quadro su base città

Chiaramente, a seconda dell’area geografica del territorio nazionale, si registrano quotazioni della prima casa diverse dal punto di vista immobiliare, tutte però riviste al ribasso rispetto alle annualità precedenti. Nella totalità dei casi la situazione degli immobili ci mostra un calo che varia dall’1% al 4%, indistintamente tra Nord e Sud Italia.

Roma si staglia ad € 3.258/Mq, mentre il prezzo medio di Milano e Napoli è pari rispettivamente a € 3.242/Mq e € 2.727/Mq. Proseguendo nell’analisi scopriamo l’attuale quotazione per metro quadro degli immobili a Firenze risponde a € 3.465 mentre, rimanendo in Toscana, Grosseto vanta un ottimo 2.308/Mq.

Il rapporto tra qualità e prezzo relativamente agli immobili a Grosseto appare particolarmente vantaggioso. Inoltre, la cittadina Toscana, assieme a tutta la sua provincia, risulta essere una di quelle che maggiormente ha risentito in positivo rispetto all’incremento immobiliare, grazie anche a un decremento evidente dei prezzi a metro quadro in relazione ad un territorio fortemente ambito per una serie praticamente infinita di motivi: dalla vicinanza al mare, alle diverse possibilità escursionistiche in collina, la valenza storica e la qualità media di vita dei cittadini.

Numeri a parte, Grosseto vanta un territorio variegato e particolarmente apprezzato in questa fase storica del mercato per appartamenti e ville.

L’esperienza di Casammobiliare

Casaimmobiliare, nel settore case a Grosseto, è in grado di fornire un servizio a tutto tondo nell’ambito della compravendita immobiliare, essendo preparata di accompagnare il potenziale acquirente attraverso l’intricato meccanismo di analisi, sopralluogo, trattativa e assistenza postvendita.

L’attuale congiunzione economica, infatti, non deve trarre in inganno: nonostante l’oggettivo decremento dei prezzi per metro quadrato, che evidenziano vere e proprie opportunità come appunto la zona di Grosseto, è importante affidarsi a una struttura con forte e radicata presenza sul territorio.

Casaimmobiliare è riconosciuta per la propria efficienza nel servizio di assistenza al cliente, agevolando – in totale trasparenza – le valutazioni economiche relative ad un immobile non solo in funzione della sua quotazione della prima casa, ma anche e soprattutto alla luce dell’eventuale interventistica da preventivare in fase di post-vendita.

Pubblicità