Acquisto prima casa agevolazioni: riassunto delle pratiche

Acquisto prima casa agevolazioni: riassunto delle pratiche

Vediamo quali sono pratiche principali legate all’acquisto prima casa agevolazioni che riguardano non soltanto la spesa dedicata al pagamento della somma di acquisizione ma anche alle spese di ristrutturazione energetica, strutturale, antisismica e mobiliare interna. Per prima casa si intende un’unità immobiliare potenzialmente utilizzabile come residenza principale, i benefici fiscali consentiti riguardano l’applicazione di percentuali agevolate sulle imposte catastali, ipotecarie e di registro saldate al momento dell’acquisto e della forma del rogito. Per richiedere tali contributi biosogna dimostrare innanzitutto i dati catastali, infatti lo sconto è concesso alle tipologie di unità non di lusso. La residenza è un requisito fondamentale, deve corrispondere allo stesso comune di ubicazione dell’immobile acquistato, per residenza non si intende istantanea abitabilità, infatti sono frequenti i casi in cui si acquistano immobili con benefici prima casa senza abitarli e affittandoli. Questo caso è frequente quando si intesta una prima casa ai figli attendendo che questi diventino grandi e decidano di andare a vivere da soli o in coppia. Leggere approfondimento Gli atti per le agevolazioni prima casa residenza e Il nuovo isee per le agevolazioni acquisto prima casa

Le pratiche notarili e fiscali

acquisto prima casa agevolazioni

acquisto prima casa agevolazioni

Il profilo fiscale agevolato prima casa dura cinque anni, in questo lasso di tempo è possibile anche chiedere sconti fiscali, contributi e detrazioni per lavori di ristrutturazione che comprendano l’aggiornamento elettrico con particolare attenzione ai moderni impianti non inquinanti e che utilizzano risorse rinnovabili come i pannelli fotovoltaici. Particolare attenzione viene data alla sicurezza e alla prevenzione, per lavori di adeguamento antisismico si possono chiedere contributi statali e detrazioni da applicare su Irpef o altre imposte al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi. L’apertura della pratica “acquisto prima casa agevolazioni” è curata dal notaio in sede di acquisto e firma del contratto di vendita, allegato all’atto di rogito viene inserita la richiesta e autocertificazione dei requisiti per le agevolazioni fiscali acquisto prima casa che comportano anche il possibile ingresso ai programmi di sostegno al credito rivolto a chi accende un mutuo per comprare l’immobile. Ogni anno, tramite finanziaria e programma di Governo viene destinato un fondo di solidarietà rivolto alle giovani coppie o altre categorie che tentano di diventare proprietari di un primo immobile.

Pubblicità