Agevolazione costruzione prima casa

Agevolazione costruzione prima casa

Il requisito principale per poter accedere all’agevolazione costruzione prima casa è quello di essere proprietari del suolo dove si costruisce l’immobile ad uso abitativo destinato a diventare la residenza principale del proprietario, inoltre l’immobile non deve presentare le caratteristiche di abitazione di lusso come vengono espressamente elencate nel decreto 2 agosto 1969 . Quando si costruisce la prima casa, si può usufruire dell’applicazioni delle relative detrazioni nel caso si voglia accendere un eventuale mutuo, è possibile richiedere l’applicazione dell’aliquota Iva al 4% in caso di acquisto di beni finiti e se si fa ricorso alla prestazione di servizi dipendenti da contratti di appalto, finalizzati all’esecuzione di lavori. Rientrano inoltre nelle agevolazioni edilizie, per quanto riguarda gli interventi di nuova costruzione, anche i casi di ampliamento oppure di completamenti della prima casa. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Iva 4 costruzione prima casa casi di applicazione.

Alcuni casi inerenti al regime agevolato

agevolazione costruzione prima casa

agevolazione costruzione prima casa

Il regime delle agevolazioni previsto per l’acquisto della prima casa riguardano anche in caso di applicazione dell’Iva nei contratti di appalto per la sua costruzione o per l’acquisto di materiali e manufatti finiti da parte dell’impresa di costruzione che esegue i lavori di edilizia. Va detto comunque che la pria casa deve sorgere su un’area di proprietà del soggetto che personalmente avanza la richiesta per usufruire delle agevolazioni fiscali, mentre non è previsto alcuno sconto fiscale nel caso di acquisto del terreno su cui la prima casa è destinata a sorgere. Un’altra opzione che riguarda il regime agevolato è quella di ottenere un mutuo completamento costruzione messo a disposizioni di diversi istituiti bancari italiani, per accedere a tale beneficio bisogna possedere i seguenti requisiti: la proprietà ed il possesso di un immobile ancora in costruzione, l’affidabilità creditizia da parte del richiedente per pagare la rata del mutuo. Altre notizie utili si trovano su Iva agevolata 4 prima casa: quando è possibile riscattarla.

Pubblicità