Agevolazione prima casa: il problema della residenza

Agevolazione prima casa: non è facile ottenerla

La pressione fiscale sulla prima casa è eccessiva, su questo sono d’accordo molte formazioni politiche. Da molti, infatti, l‘Imu sulla prima casa (giusto per citare una tassa a casa) pesa sui bilanci della famiglia e interviene su una proprietà considerata sacra e inviolabile dai cittadini (esistono poi dei casi limiti, per saperne di più consultate Imu prima casa: è record a Fara d’Adda ma…). Esistono però delle agevolazione che, pur non riguardando l’Imu, alleggeriscono il carico sulla prima casa nell’atto dell’acquisto. E’ il caso dell’agevolazione prima casa. Ottenerla non è facile: il regolamento a tal proposito è piuttosto stringente e ci vuole veramente poco per vedersi preclusa questa importante occasione di risparmio.

Il caso

Agevolazione prima casa: la Cassazione interviene

Agevolazione prima casa: la Cassazione e il suo ruolo

Il concetto di residenza è essenziale ai fini dell’ottenimento dell’agevolazione. Il motivo sta nella stessa definizione di prima casa. Prima casa è la casa utilizzata prevalentemente dal contribuente, non in maniera esclusiva. Il vero elemento di discrimine tra prima o seconda casa non è il “tempo di domicilio” ma, per l’appunto, il concetto di residenza. E’ semplice: per assegnare la caratteristica di prima casa a un appartamento è necessario registrare “lì” la proprio residenza.La normativa pone un obbligo di residenza entro diciotto mesi. Se il contribuente non riesce ad adempiere a tale obbligo, perde il beneficio dell’agevolazione e deve restituire il “maltolto” all’Agenzie delle Entrate. Nel caso in questione il maltolto è rappresentato dallo “sconto” sull’imposta di registro.

Il contribuente aveva fatto ricorso contro le richieste dell’Agenzie delle Entrate. La Cassazione gli ha dato torto. Lo ha fatto con la sentenza 17597 del 12 ottobre 2012.

I precedenti

Non è la prima volta che la Cassazione interviene sul fronte dell’agevolazione prima casa. Di recente, infatti, ha fatto luce su un caso che ha visto come protagonisti un padre che ha acquistato la casa per il proprio figlio. Per saperne di più consultate Agevolazione prima casa: la Cassazione stabilisce un precedente.

 

Pubblicità