Agevolazioni acquisto prima casa: quadro riepilogativo

Acquisto prima casa: introduzione

L’acquisto prima casa è un evento significativo e rappresenta nella vita di una coppia un momento importante.

E’ la conclusione di una travagliata ricerca del giusto immobile, perfetto per le proprie esigenze ed aspettative, e allo stesso tempo è l’attimo in cui ci rendiamo conto anche delle spese accessorie necessarie per l’acquisto.

In nostro soccorso arrivano le  agevolazione  per la prima casa, che consentiranno particolari riduzioni.

Per qualsiasi ulteriore informazione riguardante le suddette agevolazioni consultare gli articoli Agevolazioni per acquisto prima casa da impresa costruttrice e Nuovi aiuti statali per acquisto prima casa: la moratoria mutui.

Quali agevolazioni?

Passiamo in rassegna il caso in cui ci troviamo ad acquistare la casa direttamente dal costruttore.

Se l’acquisto della prima casa arriva direttamente dal costruttore dell’immobile, entro i primi 4 anni dalla fine dei lavori, si potrà usufruire di una forte riduzione dell’aliquota dell’IVA, che va pagata insieme al prezzo di vendita della casa.

Passiamo dal 10% al 4%, davvero un’agevolazione importante.

Dobbiamo anche considerare gli oneri accessori previsti per l’acquisto e presenti nell’imposta di registro, catastale e forse ipotecaria, piuttosto che avere degli importi variabili, saranno fissati con un importo fisso di 168 € l’uno.

Quali sono i requisiti per accedere alle agevolazioni sull’acquisto della prima casa?

acquisto prima casa quadro riepilogativo

acquisto prima casa quadro riepilogativo

Vediamo insieme quali sono i requisiti essenziali per accedere alle agevolazioni sull’acquisto della prima casa:

  • l’immobile deve essere ubicato all’interno del comune di residenza dell’acquirente, che in caso contrario sarà costretto a cambiare residenza entro e non oltre 18 mesi. In alternativa il soggetto in questione potrà fare riferimento alla sua attività lavorativa, che deve essere esercitata in tale comune, per potere godere ugualmente di tali agevolazioni.
  • l’immobile non deve appartenere alla categoria catastale dei “beni di lusso”
  • l’immobile deve essere l’unica abitazione del soggetto, che non deve possedere altre proprietà in cui essa è fissata.

E’ importante sapere come tali agevolazioni fiscali si possano riferire anche all’acquisto del garage/box, della cantina o della soffitta, purchè siano di pertinenza dell’immobile in oggetto.

Pubblicità