Agevolazioni casa condominio

Agevolazioni casa condominio cosa implicano in concreto

Con il decreto legge 63/2013 è possibile ancora beneficiare di alcune agevolazioni relative al bonus fiscale che rientra nella agevolazioni casa condominio per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici con applicazione della detrazione 50%, nel caso di lavori di manutenzione ordinaria sulle parti comuni del condominio, per i quali era stata richiesta la detrazione. In particolare questo sgravio fiscale può essere richiesto per gli interventi sul risparmio energetico relativi a parti comuni degli edifici condominiali di cui agli articoli 1117 e 1117-bis del Codice Civile o che riguardano le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio. Queste detrazioni del 65% sono entrate in vigore a partire dal 6 giugno 2013, e sono state prorogate dal Dl di stabilità 2015 fino al 31 dicembre 2015, mentre prima era previsto che le spese sostenute fino al 30 giugno 2015 fossero agevolate al 65% e che quelle sostenute dall’1 luglio 2015 e fino al 30 giugno 2016 ottenessero l’applicazione del bonus pari al 50%. Per maggiori informazioni sull’argomento si rimanda alla lettura dell’articolo Autocertificazione Iva 4 prima casa acquisto di beni finiti.

Interventi agevolabili fiscalmente quali sono

agevolazioni casa condominio

agevolazioni casa condominio

Gli interventi che possono essere inseriti nell’ambito delle agevolazioni fiscali e che sono inerenti principalmente ai condomini sono traducibili nell’applicazione della detrazione spettante in relazione ai millesimi e che nello specifico riguardano esclusivamente i lavori indicati alle lett. a), b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001 che riguardano la manutenzione ordinaria, la manutenzione straordinaria, il restauro, il risanamento conservativo, la ristrutturazione edilizia inerenti le parti comuni degli edifici del condominio, prevedendo un limite da riferire comunque alla singola unità immobiliare sulla quale sono stati effettuati i lavori, se ne deduce inoltre che se più persone hanno diritto all’ottenimento della detrazione allora il limite va ripartito tra i vari soggetti. Ulteriori notizie si trovano su Ristrutturazione prima casa agevolazioni fiscali governative.

Pubblicità