Agevolazioni mutui prima casa garantiti dallo Stato risposta positiva

Agevolazioni mutui prima casa garantiti dallo Stato risposta positiva della banca

Lo Stato mette a disposizione del 2015 il Fondo di garanzia per la prima casa con cui è possibile avere acceso alle specifiche agevolazioni mutui prima casa. La presentazione della domanda di richiesta del mutuo ipotecario va fatta direttamente alla banca convenzionata oppure ad un altro intermediario, dopo la presentazione della domanda vengono eseguiti una serie di controlli per verificare se sussistono tutti i requisiti richiesti. Il compito dell’istituto di credito è quello di trasmettere il modulo per via telematica alla Consap che gestisce il fondo di Garanzia mutui per la prima casa, ad ogni richiesta di mutuo ipotecario viene attribuito un numero progressivo che tiene conto dello stesso ordine in cui pervengono le richieste. Questo iter di accertamento prosegue attraverso degli specifici step: di fatto nei successivi 20 giorni, la Consap risponde e comunica alla banca l’esito della domanda, se risulta positiva il cittadino che ha avviato la richiesta può accedere al fondo, qualora invece l’esito è negativo non si può avere accesso al Fondo di garanzia per la prima casa, il rifiuto ufficiale avviene entro i successivi 5 giorni. Maggiori informazioni si trovano su Agevolazioni mutui prima casa: i requisiti imprescindibili.

In caso di risposta positiva: erogazione del mutuo

agevolazioni mutui prima casa

agevolazioni mutui prima casa

Nel caso in cui si ottiene una risposta positiva e quindi si può ottenere il mutuo accedendo al Fondo di garanzia per la prima casa, la banca ha a disposizione 90 giorni di tempo per ultimare le operazioni necessarie per procedere con la concessione del mutuo. Va detto che questo genere di incentivi e di agevolazioni previste dalla Stato per l’acquisto della prima casa devono sottostare al rispetto di tutti i requisiti, quindi è la stessa banca a dover decidere in ultima istanza di accettare la domanda di mutuo. Per approfondimenti si rimanda alla lettura dell’articolo Agevolazioni prima casa acquisto: chi può beneficiarne.

Pubblicità