Agevolazioni prima casa giovani: opportunità in Lombardia

Agevolazioni prima casa giovani, una panoramica

Acquistare un immobile è spesso un passo prodeutico alla formazione di un nucleo familiare. Non c’è solo il valore della casa da mettere in conto ma anche una tassazione che è abbastanza “feroce”. Si pensi alle tasse notarili e soprattutto all’imposta di registro (per saperne di più consultate Imposta di registro prima casa: istruzioni ed esempi per calcolarla). Fortunatamente, gli enti pubblici mettono a disposizione dei mutui agevolati in grado di alleggerire il peso sulle spalle dell’acquirente (per saperne di più consultate Mutuo prima casa agevolazioni: modalità di accesso). Ciò vale anche per le giovani coppie, anche se in questo può capitare che siano le Regioni a offrire l’aiuto più valido. Un esempio è la Lombardia.

Ecco cosa offre la Lombardia per quanto riguarda le agevolazioni prima casa giovani.

In che cosa consiste

Agevolazioni prima casa giovanii: info

Agevolazioni prima casa giovani: l’esempio della Lombardia

Le agevolazioni messe in campo dalla Regione prevedono un taglio sugli interessi del mutuo del 2% all’anno. L’agevolazione può durare al massimo cinque anni. Il valore del mutuo non può superare i 150mila euro e deve essere stipulato in alcuni istituti convenzionati.

Requisiti

Almeno uno dei due giovani deve possedere i seguenti requisiti:

– Non aver raggiunto i 40 anni di età

– Non godere di un Isee al di sopra dei 40mila euro

– Essere residente in Lombaria da almeno 5 anni

– Non possedere case in Lombardia, nemmeno in comproprietà.

La casa, inoltre, deve rispondere alle seguenti caratteristiche:

– Essere venduta a terzi dal 1 giugno al 31 dicembre 2013

– Essere “prima casa”

– Non avere un valore superiore ai 280mila euro.

Il mutuo, infine:

– Deve essere stato stipulato dal 1 giugno 2013 al 31 dicembre 2013

– Deve essere intestato a uno o a entrambi i membri della coppia

– Deve avere una durata minima di 20 anni.

La domanda va inoltrata presso uno degli istituti convenzionati con la FinLombarda s.p. a. entro il 28 febbraio del 2014.

Pubblicità