Agevolazioni prima casa: quali i vantaggi per le giovani coppie

 

Agevolazioni alle giovani coppie

Le agevolazioni prima casa per le giovani coppie sono davvero molto interessanti, soprattutto rivolte a tutti coloro che necessitano veramente di un aiuto per essere in grado di procedere all’acquisto senza vedersi respingere i mutui. I giovani sposi che acquistano la loro prima casa possono usufruire fino ad uno sconto del 2% (che può variare da regione in regione) sugli interessi per 5 anni. Ovviamente per poter usufruire di tali agevolazioni occorre presentare dei requisiti come non avere un’età maggiore di 40 anni, non essere intestatari di altre case e immobili, avere un reddito ISEE, essere residenti nella regione che si appresta a tale agevolazione, essere titolari del mutuo, non aver usufruito di altre agevolazioni. Alle giovani coppie con queste caratteristiche conviene accendere un mutuo perchè le condizioni sono davvero molto vantaggiose e mettono la coppia nella condizione di poter formare una vera famiglia.

Più giovani acquistano casa

agevolazioni prima casa

Agevolazioni prima casa, cosa devono sapere le giovani coppie.

Grazie alle agevolazioni prima casa si riattiva il mercato immobiliare e soprattutto alle giovani coppie viene data la possibilità di diventare proprietari dell’immobile. Cosa che non sarebbe possibile a tante giovani coppie che sono demotivate dalla crisi. Sono infatti tanti i giovani che non hanno un contratto lavorativo a tempo indeterminato e che per tale ragione vedono respinta la loro richiesta di mutuo. Ricordiamo anche che fra i diversi obiettivi del Governo Letta risalta anche quello di offrire mutui agevolati alle giovani coppie. Ecco quindi che le agevolazioni prima casa evidenziano una politica fiscale in grado di rendere nuovamente strategico il mercato degli immobili. Ci si rivolge a immobili non di lusso e non superiori ai 95 metri quadri per un mutuo massimo di 75 mila euro. Le giovani coppie che entrano a far parte dei requisiti richiesti possono veramente sperare di poter diventare proprietari e di realizzare il sogno di una casa di proprietà. Il fondo di garanzia alle giovani coppie garantisce mutui per 500 milioni di euro e quello che emerge da questo dato è che serve molta buona informazione per poter mettere le giovani coppie in grado di poter fare il passo. In poche parole è  lo stato a dover garantire il 50% della quota capitale del mutuo concesso. Le banche non possono quindi richiedere ulteriori graranzie oltre all’ipoteca sull’immobile.

Pubblicità