Autocertificazione Iva 4 prima casa: la documentazione da produrre

Autocertificazione Iva 4 prima casa in cosa consiste

In caso di costruzione o di lavori di ristrutturazione condotti su abitazioni civili sono previste alcune agevolazioni di tipo fiscali, e per poterne beneficiare bisogna presentare la relativa documentazione con cui si ottempera all’autocertificazione Iva 4 prima casa. Ed infatti sono previste una serie di aliquote Iva agevolate non solo in caso di acquisto di un’abitazione da destinare a prima abitazione ma anche per adempiere a dei lavori di ristrutturazioni condotti sempre su un immobile, ma sono previste anche diverse agevolazioni di natura fiscale nel caso di acquisti di alcuni tipi di beni da parte di soggetti disabili. Per avere diritto alle agevolazioni i soggetti devono presentare la relativa documentazione con cui si autocertifica che si possiedono i requisiti indispensabili per avere accesso a tali sgravi, inoltre con la presentazione della documentazione si attesta la responsabilità diretta del soggetto che fa domanda per ottenere i benefici economici. Per ulteriori informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Iva 4 costruzione prima casa: le condizioni di applicazione dello sgravio fiscale.

La documentazione da produrre

autocertificazione Iva 4 prima casa

autocertificazione Iva 4 prima casa

Secondo quanto sancito per legge, la documentazione necessaria per poter richiedere l’agevolazione fiscale dell’Iva ridotta al 4% può essere prodotta tramite una semplice autocertificazione con cui il soggetto dichiara, sotto la propria responsabilità, di voler acquistare un immobile da destinare a prima abitazione, è richiesta la stessa autocertificazione anche se si stanno svolgendo dei lavori di restauro che rientrano nella  serie delle agevolazioni che prevedono la riduzione dell’Iva del 4%. L’autocertificazione relativa all’acquisto della prima casa deve essere esibita al rivenditore oppure all’impresa edile che acquista per conto di chi ha commissionato il lavoro o direttamente dal committente, in questo modo se non si presentano dichiarazioni mendaci si può usufruire dell’Iva agevolata per l’acquisto di unità immobiliari oppure di beni volti alla ristrutturazione di tipo edilizio. Nello specifico l’iva al 4% può essere richiesta se i materiali acquistati sono  destinati ad una prima casa in costruzione per completare l’abitazione, in tal caso la documentazione da presentare come autocertificazione prevede i seguenti allegati: copia della concessione edilizia; fotocopia di un documento di identità valido;  fotocopia del codice fiscale; autocertificazione compilata e firmata del soggetto che produce la documentazione. Maggiori informazioni su Bonus ristrutturazione casa ed incentivi fiscali per elettrodomestici.

Pubblicità