Bonus bonifica amianto: di cosa si tratta

Bonus bonifica amianto: di cosa si tratta

Tra gli incentivi fiscali che il Governo ha inserito tra le principali detrazioni sui lavori casa 2018, con lo scopo di mantenere un quadro di riferimento in un arco di tempo esteso, bisogna inserire anche il Bonus bonifica amianto. Si tratta nello specifico degli incentivi economici che si rivolgono a chi decide di smaltire la presenza di amianto dagli immobili, questo bonus ha subito negli anni delle modifiche per cui non funziona come una volta visto che sono intervenuti dei cambiati per quanto riguarda i termini, gli incentivi e le stesse modalità d’accesso. Il piano di detrazioni previste dal Governo prevede in questo caso l’erogazione dei relativi incentivi dal 2018 al 2021 per favorire gli interventi di bonifica amianto che devono essere eseguiti contemporaneamente a lavori di efficientamento energetico o messa in sicurezza, fino a un valore massimo della detrazione pari a 100 mila euro. Il credito d’imposta al 50% può essere richiesto presentando la domanda al Ministero dell’Ambiente e che consente a tutti i titolari di redditi di impresa di ottenere un credito d’imposta al 50% sui costi dei lavori di bonifica amianto e smaltimento su beni e strutture. Per altre informazioni si rimanda alla lettura di https://www.guidafisco.it/bonus-amianto-50-requisiti-domanda-bonifica-smaltimento-eternit-1745.

Le spese da detrarre

Bonus bonifica amianto

Bonus bonifica amianto

Gli interventi di bonifica su immobili, coperture ed altri manufatti riguardanti le strutture produttive, riguardano diverse voci, e tra quelle ammesse al credito d’imposta ci sono le spese sostenute per la rimozione non solo di amianto ma anche di eternit. Nello specifico il Bonus bonifica amianto è riconosciuto per la rimozione e smaltimento di: lastre di amianto piane o ondulate; coperture in eternit; tubi, canalizzazioni e contenitori per il trasporto e lo stoccaggio di fluidi, a uso civile e industriale in amianto; sistemi di coibentazione industriale in amianto; coperture e manufatti di beni e strutture produttive. Oltre a questa tipologia di interventi rientrano nel bonus, anche le spese di consulenza professionale che consentono di ottenere delle perizie che attestano la necessità di smaltire l’amianto.

Pubblicità