Bonus ristrutturazione casa e decreto legge Sblocca-Italia

Bonus ristrutturazione casa: modello 730

Si ha diritto ad ottenere degli incentivi legati ai lavori in casa, per cui le relative spese possono essere detratte dalla dichiarazione dei redditi dove si fa riferimento al bonus ristrutturazione casa. Da quanto stabilito dall’articolo 1, comma 1, della legge 27 dicembre 1997, n. 449 per il 2014 il contribuente che esegue dei lavori di ristrutturazione della casa può usufruire della detrazione Irpef del 50% da ottenere in 10 anni, nel modello 730 bisogna far riferimento alle sezioni III-A e III-B del quadro E. Si può quindi beneficiare di questa serie di agevolazioni se si sono eseguiti interventi di risanamento e di ristrutturazione di un immobile ad uso abitativo ma anche se sono acquistati mobili ed elettrodomestici di classe A+ da destinare ad ammobiliare l’immobile ristrutturato, anche in questo caso è possibile detrarre il 50% delle spese per l’arredo ma solo fino ad un totale di 10 mila euro e per una spesa uguale oppure inferiore a quella della ristrutturazione, in dieci rate di pari importo da quanto previsto dalla sezione III-C del quadro E. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Ristrutturazione casa costo e risparmio energetico.

Decreto legge Sblocca-Italia

bonus ristrutturazione casa

bonus ristrutturazione casa

Con il decreto legge Sblocca-Italia approvato nel mese di agosto 2014 novità sul tema ecobonus e ristrutturazione casa, tra le novità approvate non c’è bisogno dell’autorizzazione edilizia ma basta una semplice comunicazione al Comune con cui segnalare l’avvio dei lavori, in questo modo il professionista si assume la responsabilità della regolarità degli interventi edilizi. È invece obbligatorio l’intercessione di un professionista, ossia un geometra oppure un architetto il cui operato può essere finalizzato soltanto alla redazione del progetto, oppure alla sua presentazione in comune, talvolta il professionista potrà solo visionare i lavori ed occuparsi del controllo dei lavori eseguiti. Tornando alla tematica degli ecobonus sono previsti incentivi del 50% e 65% ma per la proroga ufficiale bisogna attendere Legge di Stabilità in esame il prossimo mese di ottobre 2014. Maggiori informazioni su Ristrutturazione prima casa in caso di atti illeciti.

Pubblicità