Calcolo imposta di registro: come si effettua

Calcolo imposta di registro: è facile se sai come farlo

L’imposta di registro è una tassa una tantum che l’acquirente di un immobile è tenuto a versare all’atto dell’acquisto. La ragion d’essere dell’imposta di registro è semplice: la registrazione dell’atto presso i registro dell’Agenzia dell’Entrate “per conferire all’atto stesso data ed esistenza legale certa presso la collettività”. Per tale motivo, sono oggetti all’imposta tutti gli atti che prevedono una registrazione nel suddetto registro. L’imposta di registro è un onere indifferente. Per conoscere l’entità di tale onere è necessario procedere con l’operazione “calcolo imposta di registro“.

Il calcolo

Calcolo imposta di registro: ecco come si effettua

Calcolo imposta di registro: istruzioni

Il calcolo imposta di registro non è difficile da eseguire. E’ necessario saper effettuare le percentuali e le moltiplicazioni e, soprattutto, conoscere qualche parametro.  I parametri che occorre conoscere sono: il coefficiente di capitalizzazione, la rendita catastale, la percentuale di rivalutazione. Tutti e tre i parametri sono influenzati dalla categoria a cui appartiene l’immobile (abitazione adibita a prima casa o a seconda casa, terreni etc).

L’operazione consiste nel moltiplicare il coefficiente di capitalizzazione per la rendita catastale. Il risultato, che prende il nome di valore catastale, deve essere poi moltiplicato per la percentuale di rivalutazione divisa precedentemente per 100. Ecco un esempio:

coefficiente rivalutato 115,5
rendita catastale 480,14 euro
percentuale di rivalutazione 3% (relativa alla prima casa)

115,5 x 480,14 = 55456,17 euro (valore catastale)
55456,17 x (3/100) = 1663,68 euro (imposta di registro)

Altre info

Una delle preoccupazioni legate all’imposta di registro è rappresentata dalla paura per la sanzione. Cosa succede se l’imposta di registro viene pagata in ritardo? A quanto consiste la mora? Niente paura, non si tratta di qualcosa di impossibile. Ad ogni modo, per saperne di più consultate Ravvedimento imposta di registro: cosa succede in caso di mancato pagamento. L’imposta di registro interviene anche nel caso in cui si stipuli un contratto di locazione. Per saperne di più consultate Imposta di registro: info su affitto e locazione.

Pubblicità