Calcolo imposta di registro contratti di locazione: applicazioni online

Calcolo imposta di registro contratti di locazione: come si versa

Tra le diverse tassazioni che il contribuente è tenuto a pagare in caso di sottoscrizione di contratti di locazione ad uso abitativo oppure di tipo commerciale vi è anche il calcolo della specifica imposta di registro contratti di locazione. Per determinare tale importo bisogna prendere in esame i seguenti elementi: il tipo di immobile affittato, la durata del contratto, il relativo canone di locazione che il conduttore è tenuto a versare. L’imposta di registro dovuta può essere pagata in relazione alla prima annualità ma anche in riferimento a quelle successive, in questo secondo caso l’imposta complessiva subisce delle riduzioni in base agli sconti previsti per il pagamento della tassa in una sola soluzione, quindi se l’imposta di registro viene pagata in un’unica tranche si avrà diritto per ogni anno ad uno sconto sull’imposta di registro pari al 50% dell’interesse legale in vigore al momento del versamento della tassazione; quando invece si procede con il pagamento rateale della tassa di registro essa dovrà essere ricalcolata ogni anno sulla base del canone rivalutato a partire dalla variazione degli indici Istat. Altre notizie sull’argomento si trovano su Calcolo imposta di registro contratti di locazione ed immobili strumentali.

Le applicazioni presenti online

calcolo imposta di registro contratti di locazione

calcolo imposta di registro contratti di locazione

L’imposta di registro prevista in via ordinaria per le locazioni è dovuta quando si stipula un contratto di locazione per unità immobiliari che sono destinate come abitazione: la normativa in materia stabilisce che  l’imposta di registro da pagare prevede un’aliquota del 2% del canone annuo moltiplicato per il numero delle annualità. Sul web si trovano diversi servizi che permetto di calcolare l’imposta di registro dei contratti di locazione, si tratta di software con cui è possibile anche determinare lo sconto per la registrazione pluriennale, inoltre offre la possibilità di calcolare le eventuali detrazioni per i contratti a canone concordato. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Calcolo imposta di registro contratti di locazione: canone concordato.

Pubblicità