Calcolo ravvedimento imposta di registro ed insufficiente versamento imposta

Calcolo ravvedimento imposta di registro: l’opera di sanamento

Per poter proceder con l’opera di sanamento in caso di mancato o tardivo versamento dell’imposta di registro è necessario effettuare il corretto calcolo ravvedimento imposta di registro. Servendosi di questa pratica i cittadini possono regolarizzare la propria posizione con il Fisco attraverso il pagamento di una sanzione ridotta rispetto a quella ordinaria che di solito viene applicata in caso di accertamento della violazione. Il ravvedimento viene completato quando la posizione fiscale risulta definitivamente ristabilita, per cui l’Amministrazione Finanziaria non ha avviato nessuna procedura con lo scopo di contestare il ravvedimento, né alcuna fase di accertamento della violazione commessa dal contribuente, ovvero non abbia già avviato un’attività di controllo. Per poter formulare il corretto calcolo della suddetta tassazione si deve sommare alla cifra del tributo da pagare la  sanzione ridotta a cui vanno sommati anche i relativi interessi legali dovuti. Per maggiori notizie su tale argomento si rimanda alla lettura dell’articolo Calcolo ravvedimento imposta di registro come regolarizzare la propria posizione.

Insufficiente versamento dell’imposta

calcolo ravvedimento imposta di registro

calcolo ravvedimento imposta di registro

L’omissione da parte del contribuente può essere relativa alla mancata registrazione dell’atto oppure al non corrisposto versamento dell’imposta, si può procedere con il ravvedimento oneroso anche nel caso in cui si riscontra un insufficiente versamento dell’imposta. Per poter saldare l’insufficiente versamento dell’imposta si deve presentare una dichiarazione di integrazione all’ufficio competente questa stessa sede ha il compito di notificare al contribuente il relativo avviso di saldo. Nel caso di violazione che riguarda il caso di omessa registrazione del contratto di locazione il soggetto può procedere con la regolarizzazione entro 90 giorni con versamento dell’imposta, della sanzione ridotta del 12% e degli interessi legali; se invece il ravvedimento viene eseguito entro un anno allora il soggetto è tenuto a pagare la sanzione ridotta del 15% a cui si sommano gli interessi legali. Altre notizie su Calcolo ravvedimento imposta di registro e riduzione delle relative sanzioni.

Pubblicità