Compravendite attività notarile

Pubblicità

Compravendite attività notarile

Per avere una visione completa del settore immobiliare italiano in riferimento alle compravendite si può esaminare il rapporto che illustra ampiamente lo svolgimento dell’attività notarile nel corso del 2016, in base ai dati raccolti da questa indagine condotta in modalità informatica dal Consiglio Nazionale del Notariato tramite Notartel s.p.a., Società Informatica del Notariato è stato possibile stilare il primo Rapporto Dati Statistici Notarili (DSN) relativo alle compravendite di beni mobili ed immobili, mutui, donazioni, imprese e società. Il rapporto è disponibile sul sito http://www.notariato.it/ ed offre una visionedi insieme delle transazioni notarili permettendo di rilevare diversi fattori esaminati quali: il tipo di bene immobiliare oggetto a transizione, il valore di mercato e catastale, le caratteristiche degli acquirenti. La raccolta dei dati è stata resa possibile grazie al coinvolgimento diretto di un gran numero studi di notai distribuiti su tutto il territorio nazionale. Nel corso del 2016 è emerso, esaminando le compravendite di fabbricati, che circa il 50% hanno riguardato abitazioni con richiesta di agevolazioni prima casa. Il mercato immobiliare risulta più vitale al Nord rispetto al Sud, la Lombardia è la regione dove si sono registrate più compravendite immobiliari nel 2016, seguita da Lazio, Veneto e Piemonte, mentre si sono riscontrati meno atti notarili immobiliari  in Calabria, Sicilia e Molise.

La richiesta di mutuo

compravendite attività notarile
compravendite attività notarile

Per quanto riguarda il tema mutui, il rapporto ha evidenziato che nel 2016 si sono concessi in prevalenza dei nuovi mutui con garanzia immobiliare, segnando un 65% di richieste di finanziamenti che prevedono l’erogazione di una somma di denaro compresa tra i 50.000 e 150.000 euro; le richieste sono state presentate da soggetti che appartengono ad una fascia di età alquanto giovane (18-35 anni) rappresentando una percentuale del 33,3%, segue la fascia tra i 36-45 anni (32,4% del totale); un altro dato analizzato dal rapporto che ha investigato lo  svolgimento dell’attività notarile nel corso del 2016 riguarda i soggetti destinatari del mutuo: il 55% dei finanziamenti è stato concesso agli uomini ed il 45% alle donne.

Pubblicità

Be the first to comment

Leave a Reply