Comunicazione Enea spese di ristrutturazione 2018

Comunicazione Enea spese di ristrutturazione 2018

A partire dal 30 marzo 2018 è attivo il nuovo portale Enea che premette di inviare la comunicazione all’Enea sulle spese di ristrutturazione sostenute in caso di ristrutturazioni edilizie, per poter usufruire dello sconto Irpef al 50%. La normativa relativa alle agevolazioni casa prevede che entro 90 giorni solari dal termine dei lavori di ristrutturazione venga inviata la dichiarazione telematica usando il relativo applicativo, va precisato che la dichiarazione da trasmettere è diversa in funzione dell’intervento. Durante la compilazione della documentazione si deve prestare attenzione all’Allegato A al decreto edifici ed alla scheda descrittiva degli interventi realizzati ossia all’Allegato E, in alternativa si deve compilare la documentazione semplificata (Allegato E o solo Allegato F). Dopo aver trasmesso la comunicazione all’Enea, si riceve una ricevuta telematica che contiene il Codice Personale IDentificativo, con cui si certifica che è avvenuto l’invio della documentazione che deve essere conservata ed eventualmente presentata  in caso di controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate che a discrezione può richiedere l’esibizione degli originali degli Allegati inviati (A, E o F). Per approfondimenti si rimanda alla lettura di: https://www.money.it/bonus-ristrutturazioni-requisiti-spese-ammesse-come-funziona.

Trasmissione documentazione

comunicazione Enea spese di ristrutturazione

comunicazione Enea spese di ristrutturazione

La comunicazione da trasmettere sul portale Enea è obbigatoria da parte di tutti quei contribuenti che hanno eseguito lavori di riqualificazione energetica, basta collegarsi direttamente al nuovo portale Enea, in tal caso tutti i contribuenti che hanno ultimato i lavori di ristrutturazione nei primi giorni del 2018 devono trasmettere la dichiarazione entro 90 giorni dall’ultimazione dei lavori di manutenzione, altrimenti rischiano di perdere il diritto a richiedere la relativa agevolazione fiscale che riguarda la ristrutturazione casa. Si deve dunque trasmettere la copia dell’attestato di certificazione o di qualificazione energetica che dovrete attraverso la compilazione dell’allegato A e della scheda informativa contenuta nell’allegato E o F sui lavori realizzati. La detrazione fiscale deve essere indicata nella dichiarazione dei redditi con la compilazione di quella relativa all’anno nel quale è stata sostenuta la spesa ed in quelle successive.

Pubblicità