Conto termico: cosa prevede questo pacchetto di agevolazioni

Conto termico: cosa prevede questo pacchetto di agevolazioni

Tra le diverse agevolazioni che possono interessare il settore edilizio, rientrano tra gli interventi incentivabili anche le spese relative al conto termico sotto la cui dicitura rientrano una serie di sgravi fiscali previsti per coloro che decidono di effettuare degli interventi di piccole dimensioni con lo scopo di incrementare l’efficienza energetica e/o di produrre energia termica da fonti rinnovabili. Questo pacchetto di agevolazioni è sotto la direzione del GSE (Gestore Servizi Energetici SpA) che ha l’onere di elargire fondi per spesa annua cumulata di 200 milioni di euro per gli interventi realizzati o da realizzare da parte delle amministrazioni pubbliche, metre per gli interventi di soggetti privati il tetto di spesa è pari a 700 milioni di euro. Tra gli interventi incentivabili del conto termico ci sono diverse tipologie di lavori quali: l’esecuzione di un miglioramento dell’involucro di edifici già esistenti, l’eventuale sostituzione di impianti di climatizzazione, il rimpiazzo o la nuova installazione di impianti  eco-energetici. Per poter richiedere gli incentivi basta accedere all’indirizzo internet www.gse.it dove è possibile compilare la documentazione necessaria ed allegare gli atti richiesti: è necessario compilare una scheda contenente le informazioni sull’immobile oggetto dell’intervento, illustrando le caratteristiche dell’intervento da eseguire.

Chi può beneficiare dell’agevolazione

conto termico

conto termico

I soggetti destinatari di questa forma di incentivi sono principalmente le amministrazioni pubbliche ma anche i soggetti privati; ogni singolo beneficiario dell’incentivo viene definito soggetto responsabile in quanto  si tratta di colui che in prima persona ha sostenuto le spese di realizzazione dei lavori di migliormento dell’efficienza energetica dell’edificio, inoltre si tratta del soggetto che deve presentare la richiesta di incentivo. Nello specifico è possibile accedere al conto termico se si ha l’intenzione di eseguire interventi di incremento dell’efficienza energetica oppure se si vogliono svolgere interventi di piccole dimensioni su impianti che producono energia termica da fonti rinnovabili e sistemi ad alta efficienza, più precisamnete i soggetti privati hanno accesso agli incentivi per la seconda categoria di interventi.

Pubblicità