Dall’onorario al fisco: le spese notarili acquisto prima casa

Spese notarili acquisto prima casa: l’onorario

Le spese notarili acquisto prima casa prevedono la copertura finanziaria del lavoro svolto dal professionista e il costo delle varie pratiche burocratiche aperte. Il notaio ha un peso sul costo della casa, il suo onorario è in regime di libero mercato a seguito del testo normativo del 24 marzo 2013 (numero 27), mentre i costi burocratici sono fissati dai vari uffici pubblici e amministrativi visitati. Quando si acquista casa con un’impresa di costruzione o immobiliare il notaio viene proposto dalla struttura stessa, mentre nella vendita tra privati la scelta del professionista spetta ai singoli privati. Ulteriori approfondimenti:  

La composizione delle spese notarili

spese notarili acquisto prima casa

spese notarili acquisto prima casa

Vediamo la composizione principale delle spese notarili acquisto prima casa. Il principale lavoro del pubblico professionista riguarda l’analisi dell’aspetto legale e fiscale con l’accertamento delle condizioni di richiesta agevolazioni prima casa, soprattutto quando l’acquisto viene effettuato da coniugi in comunione di beni o stato di separazione, l’accertamento dei requisiti consentono poi di scrivere una certificazione pubblica con cui richiedere le agevolazioni o il possibile aiuto bonus per il mutuo. I costi burocratici sostenuti dal notaio riguardano anche la reperibilità dei documenti di edilizia, urbani ipotecari e catastali che servono a verificare tutti i requisiti della proprietà e possibili ipoteche e vincoli preesistenti. Visure catastali e ipotecarie possono essere richiesti direttamente presso l’Ufficio del Catasto oggi collegato all’Agenzia delle Entrate, il costo sarebbe minore il notaio aggiungerebbe la certificazione dei documenti. Il resto delle spese notarili acquisto prima casa riguarda l’aspetto fiscale pubblicato legato a registrazione, voltura, trasferimento e trascrizione nei pubblici registri. Tutte queste spese vengono coperte dalle imposte di registro, catastale e ipotecarie che in regime di prima casa vedono importi e percentuali abbassati. Per il 2014 nuove tariffe per le imposte acquisto immobili, percentuali e valori li vedremo nel prossimo articolo.

 

 

Pubblicità