Detrazioni acquisto prima casa: requisiti e cifre

Detrazioni acquisto prima casa: un’opportunità salva-contribuente

Nella generale odissea che i contribuenti devono intraprendere per portare a termine l’acquisto di una “prima casa”, le detrazioni rappresentano un salvagente da non sottovalutare. Le spese sono tante, come quelle dell’imposta di registro (per saperne di più consulta Imposta di registro calcolo: tipologie e altre info), come anche i rischi di vedersi applicate spiacevoli sanzioni (in questo caso consultate Calcolo sanzione imposta di registro: informazioni).

Qui di seguito, tutto quello che c’è da sapere sull’argomento “detrazioni acquisto prima casa“.

Requisiti

Detrazioni acquisto prima casa: quello che c'è da sapere

Detrazioni acquisto prima casa: info

Una parte importante del capitolo “detrazioni acquisto prima casa” è quello dei requisiti, che comunque non sono tanti e sono facilmente rispettabili da parte di tutti. Ecco una lista esaustiva.

– La futura prima casa non deve avere le caratteristiche dell’immobile di lusso, secondo i termini predisposti dal decreto ministeriale del 2 agosto 1969.

– Deve essere ubicata nello stesso Comune di residenza dell’acquirente, o deve esserlo entro i 18 mesi dall’acquisto (in caso, la residenza va ovviamente spostata).

–  Se l’acquirente lavora all’estero ma è dipendente di un’azienda sita in territorio italiano, la prima casa deve essere situata nel Comune di residenza dell’azienda stessa.

– L’acquirente non deve essere proprietario di altri immobili, nemmeno in regime di comunione di beni con il coniuge.

Una specificazione: non è necessario abitare la “prima casa” dopo l’acquisto. Ciò che la qualifica come tale, infatti, non è l’effettivo alloggio ma la corrispondenza tra Comune di residenza del proprietario e il Comune dov’è situato l’immobile.

Le agevolazioni

Le agevolazioni variano a seconda del venditore (privato o società). Ecco una tabella esplicativa che mostra l’incidenza delle agevolazioni in base a tale criterio.

Imposta con agevolazione senza agevolazione
acquisto da privato di registro 3 % 7 %
ipotecaria 168 euro 2 %
catastale 168 euro 1 %
acquisto da società costruttrice Iva 4 % 10 %
di registro 168 euro 168 euro
ipotecaria 168 euro 168 euro
catastale 168 euro 168 euro
acquisto da società non costruttrice oppure costruttrice
che vende dopo 4 anni dalla fine dei lavori
REGISTRO 3 % 7 %
IPOTECARIA 168 euro 2 %
CATASTALE 168 euro 1 %

Pubblicità