Efficienza energetica degli immobili: interventi

Efficienza energetica degli immobili: interventi

Fino al 31 dicembre 2019 è stata prorogata la detrazione del 65% per gli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli immobili che prevedono nello specifico i seguenti interventi: opere di riqualificazione globale; lavori sull’involucro; installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda; installazione di sistemi di domotica. Tra i possibili lavori che beneficiano della relativa agevolazione, che va sotto il nome di Ecobonus, si devono segnalare tutte quelle opere che permettono di migliorare sigbificativamente l’efficienza energetica della propria abitazione. Sulle singole unità immobiliari è possibile usufruire della detrazione Irpef del 65% delle spese sostenute per ottenere l’efficienza energetica fino ai limiti massimi di spesa diversi in base alla stessa tipologia di intervento. Si possono ridurre le spese in caso di acquisto e posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti già presenti fino ad un valore massimo di detrazione di 100.000 euro a patto però che l’intervento abbia prodotto un risparmio di energia primaria almeno del 20%. È stata proroga per il 2019 la detrazione al 50% se si effettuano interventi di acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione oppure a biomassa. Per approfondimenti si rimanda alla lettura di http://www.fiscooggi.it/posta/ecobonus-e-cessione-del-credito.

Cessione del credito riqualificazione energetica

efficienza energetica degli immobili

efficienza energetica degli immobili

I contribuenti che beneficiano dell’Ecobonus possono optare per la cessione del credito nei confronti dei fornitori che hanno effettuato gli interventi, cedendo l’agevolazione ad altri soggetti privati, persone fisiche, esercenti attività di lavoro autonomo o di impresa, società ed enti. La legge di Bilancio 2018 ha previsto la possibilità di cedere il credito corrispondente alla detrazione per gli interventi di riqualificazione energetica anche nel caso di lavori effettuati sulle singole unità immobiliari. Quindi chi può usufruire della detrazione energetica ha la possibilità di decidere per la cessione del corrispondente credito ai fornitori che hanno effettuato gli interventi oppure ad altri soggetti privati, con la prerogativa della cessione successiva.

Pubblicità