Efficienza Energetica negli Edifici: obiettivi

Efficienza Energetica negli Edifici: obiettivi

L’intesa volta al miglioramento di tutto il patrimonio edilizio europeo è stata ottenuta grazie alla sigla si un accordo politico sull’Efficienza Energetica negli Edifici (Direttiva EPDB). Questo accordo, che riguarda il rendimento energetico degli edifici con energia quasi zero, è stato raggiunto dai rappresentanti della Commissione Europea, dell’Europarlamento e del Consiglio dell’Unione Europea. La direttiva EPDB si pone come obiettivo non solo di ottenere un migliore efficientamento energetico di tipo ecologico degli edifici europei ma anchedi impiegare delle innovative ed intelligenti tecnologie dell’informazione e di comunicazione (TIC). Il ricorso a queste tecnologie permetterà agli immobili di adattarsi alle esigenze dei soggetti usufruendo di processi di automatizzazione funzionali ed ecofriendly. L’Efficienza Energetica negli Edifici è solo un tema che fa parte degli otto provvedimenti legislativi contenuti nel Pacchetto energia pulita, che mira a promuovere dei nuovi standard e misure da adottare entro il 2050 per migliorare le prestazioni energetiche del parco immobiliare europeo. Il traguardo da raggiungere è quello di assicurarsi l’etichetta NZEB, la Near Zero Energy Building, che segnala gli edifici ad energia quasi zero. Per altre informazioni si rimanda alla lettura di https://www.progedil90.it/blog/finalmente-approvata-la-direttiva-sulledilizia-efficiente/.

Le misure da adottare

Efficienza Energetica negli Edifici

Efficienza Energetica negli Edifici

Si tratta in pratica di alcune misure che riguardano il piano nazionale integrato per quello che riguarda clima ed energia, che si pongono come finalità quello di incentivare gli investimenti per il rinnovamento del patrimonio edilizio e così raggiungere una soddisfacente efficienza energetica ed emissioni quasi a zero entro il 2050. Le misure dovranno essere adottate da ciascun governo nazionale, nello specifico i piani nazionali fanno riferimento agli obiettivi da attuare per il 2030 e per il 2040, in più vengono indicati gli “indicatori misurabili di progresso”. Uno dei punti messi al centro dell’accordo politico sull’Efficienza Energetica negli Edifici riguarda la dotazione del 20% di pre-cablaggio ed una stazione di ricarica negli edifici delle nazioni europee.

Pubblicità