Farsi un’idea della parcella notaio acquisto prima casa

Come leggere la parcella notaio acquisto prima casa

Nel web si trovano diversi modelli esempio di parcella notaio acquisto prima casa e sono utili per i non esperti della materia che si trovano a dover affrontare la situazione di acquisto prima casa o qualsiasi altro tipo di trasferimento immobile prima casa soggetto sempre alle imposte prima casa di registro, catasto e ipoteca.

La parcella notaio acquisto prima casa è il documento finale e ufficiale riassuntivo dei costi sostenuti dal cliente per il lavoro svolto dal professionista, il costo sostenuto per la scrittura dell’atto, i costi di visure e consultazioni pubblici registri immobiliari e le imposte pagate per conto del cliente, l’onorario del notaio che rappresenta l’insieme delle spese di copertura del lavoro svolto, del funzionamento e organizzazione professionale (telefonate, cancelleria, scrittura, consulenze e consultazioni varie), è compresa anche il contributo previdenziale che viene varato nella Cassa Nazionale Notai e agli enti previdenziali.

Contiamo le spese del notaio

parcella notaio acquisto prima casa

Farsi un’idea della parcella notaio acquisto prima casa

In sostanza la parcella notaio acquisto prima casa consiste in uno o due fogli con tabelle dei costi sostenuti e divisi per spese. Nella parte conclusiva del “documento parcella” troviamo due voci: totale parcella e netto da pagare. Il totale parcella deriva dalla somma tra l’onorario, quindi la prestazione professionale, l’Iva al 20%, i costi anticipati per conto dell’acquirente contribuente. Dal totale parcella va sottratta la ritenuta d’acconto del 20% quando l’acquirente è imprenditore soggetto a Iva o libero professionista, la sottrazione di questa ritenuta porta al netto da pagare. Nel caso di compravendita acquisto prima casa le spese importanti da sostenere riguardano la procedura di esame e convalida delle possibilità di trasferimento immobile, il notaio infatti non ha solo la funzione di accettare le condizioni delle parti ma anche di esaminare con estrema precisione e cautela le possibilità legittime di agire, pertanto le visure catastali e ipotecarie con relative interrogazioni dei registri servono ad individuare il percorso patrimoniale del bene immobile.

Pubblicità