Imu prima casa 2013: dove sale e dove scende

Imu prima casa: il 2013

Il 2012 ha segnato l’esordio dell’Imu prima casa. Un esordio drammatico, che ha costretto i cittadini – spesso e volentieri – a tirare la cinghia. Un esordio che è stato caratterizzato anche da una certa disomogeneità: in alcune città s’è pagato tanto, in altre s’è pagato di meno (per saperne di più consultate a Imu prima casa: è record a Fara d’Adda ma…). E il 2013? Come sarà? In che città di registreranno aumenti? Dove scenderà?

Il problema dell’Emilia Romagna

Imu Prima Casa: aumenti in corso

Imu Prima Casa: dove sale e dove scende

Non sarà un anno bellissimo per l’Emilia Romagna. Gli aumenti più grossi si registreranno proprio nelle città emiliane e romagnole. In particolare a Bologna. Nel capoluogo di Regione l’aliquota è già stata settata al massimo. Il sindaco ha già avvertito la popolazione della stangata e ha anche spiegato le ragione del provvedimenti. Sono ragioni, come era lecito aspettarsi, di motivo finanziario: il Comune è in rosso di 45 milioni. Il primo cittadino ha dichiarato che l’aumento dell’Imu è l’unico modo per colmare il buco.

Non andrà bene nemmeno ai parmensi. Il sindaco grillino Pizzarotti ha mantenuto l’aliquota massima stabilita dal suo predecessore. Il ché, aggiunto all’Irpef allo 0,8 non va del primo sindaco del Movimento 5 Stelle un campione del partito anti-tasse.

Imu azzerata

Andrà assai meglio per i cittadini di Vailate, in provincia di Cremona. Per loro, l’Imu prima casa sarà solo un ricordo. Il 26 marzo il Consiglio comunale ha approvato l’azzeramento della tassa sulla prima casa. Il provvedimento interviene a soddisfare l’impellente richieste della fasce più deboli, ma avrà un costo: l’aumento dell’Imu sulle “altre case”. L’aliquota è, in quel caso, è passata dallo 0,8 allo 0,95%. L’azzeramento dell’Imu prima casa, dunque, si configura come un tentativo di allocazione del reddito. Chi ha di più, e dunque più case, pagherà di più.

L’Imu prima casa, ad ogni modo, rimane un problema per il resto d’Italia, soprattutto se a causa di sanzioni. Se avete questo problema consultate Sanzioni IMU? No grazie! Ecco la guida per scongiurarle.

 

Pubblicità