Pagamento IMU prima casa: cosa accade ai ritardatari

IMU prima casa e ravvedimento operoso

La data fissata per il pagamento dell’IMU prima casa, per chi ha scelto la formula delle tre rate, è scaduta da qualche giorno e, mentre si apre il dibattito per il pagamento del saldo e l’applicazione delle aliquote comunali, ci sono una serie di contribuenti che per motivi economici, o per una semplice dimenticanza, non sono riusciti a pagare in tempo utile la rata del 17 settembre. Cosa accade ora? Lo staff di agevolazioni prima casa . info cercherà di chiarire quanto è possibile fare per evitare eccessive sanzioni e pagare l’importo dovuto.

Secondo Altroconsumo è possibile ricorrere al ravvedimento operoso e pagare l’importo dovuto, maggiorato di pochi euro. Per avere ulteriori informazioni riguardanti l’Imposta Municipale Unica consultare l’articolo IMU prima casa: novità tra le agevolazioni fiscali 2012.

Come si calcola l’interesse

IMU prima casa ritardatari

IMU prima casa ritardatari

La prima cosa da fare è calcolare l’importo della seconda rata e per farlo è sufficiente fare riferimento all’importo indicato nell’F24, utilizzato per il pagamento della prima.

A questo punto potrai compilare il nuovo modello F24 con l’importo da versare al quale dovrai sommare la quota di sanzioni ed interessi per il ritardo. Gli interessi vanno calcolati su base giornaliera ad un tasso del 2,5% annuo.

Pertanto, per fare individuare l’importo corrispondente alla sanzione dovremo prima di tutto calcolare l’interesse annuo. Per farlo moltiplichiamo l’importo della rata del mutuo per 2,5%.

A questo punto, basterà moltiplicare il tasso annuo ottenuto per il numero dei giorni di ritardo diviso il numero dei giorni dell’anno.

Per facilitare il calcolo riportiamo il seguente esempio. Se il costo della rata è pari a 200 euro ed il ritardo maturato di 7 giorni, il calcolo sarà il seguente:

200×2,5% =5 euro (interesse annuo)

5×7/365 =9 centesimi

Nel caso del nostro esempio, all’imposta da pagare dovranno essere aggiunti 9 centesimi di interesse.

Pubblicità