Incentivi fiscali da destinare alla bioedilizia

Pubblicità

Incentivi fiscali da destinare alla bioedilizia

Pe favorire lo sviluppo di edifici innovativi ed attenti alla tematica green e quindi interpreti della filosofia dell’ecosostenibilità, il governo italiano ha garantito la concessione di specifici incentivi fiscali da destinare alla bioedilizia. Dal punto di vista pratico rientrano nel settore della bioedilizia tutti quegli immobili nei quali si provvede ad ottenere un risparmio energetico, attraverso una serie di interventi; ma allo stesso tempo si considerano immobili di bioedilizia i nuovi progetti che prevedono la costruzione di una casa in legno o ristrutturare in termini bioecologici. Per poter accedere a questo tipo di contributi ed incentivi, che la legislazione vigente mette a disposizione, devono essere eseguiti degli specifici interventi sugli immobili per avere la possibilità di ottenere i seguenti sgravi fiscali: riduzione delle imposte comunali; sconto sugli oneri di urbanizzazione; opportunità di realizzare una volumetria maggiore rispetto a quanto prescritto nei regolamenti edilizi. Per approfondimenti su questo argomento si rimanda alla lettura di https://www.informagiovani-italia.com/bioedilizia.htm.

I tipi di interventi

incentivi fiscali da destinare alla bioedilizia
incentivi fiscali da destinare alla bioedilizia

Tra i vari interventi che si possono eseguire sui beni immobiliari esistenti figurano soprattutto quelli che favoriscono un risparmio energetico e che vengono incentivati dai contributi statali sotto forma di detrazioni sul reddito (Ecobonus). Si ha la possibilità di ridurre le spese di alcuni interventi che hanno lo scopo di migliorare le prestazioni energetiche abitative riducendone l’impatto sull’ambiente, come ad esempio i lavori di riduzione del fabbisogno energetico e quelli che permettono di ottimizzare  il fabbisogno termico di un edificio ad uso abitativo; sono da considerarsi inoltre lavori di bioedilizia e quindi soggetti ad agevolazioni fiscali anche l’installazione di pannelli solari e di impianti fotovoltaici, ma anche gli interventi di sostituzione impianti di climatizzazione e di riqualificazione energetica di edifici esistenti. Il cittadino che decide di costruire in bioedilizia oppure di apportare una riqualificazione energetica nel suo bene immobiliare ha la possibilità di risparmare sulle bollette energetiche e di ridurre la pressione fiscale beneficiando dei relativi incentivi di tipo fiscale.

Pubblicità

Be the first to comment

Leave a Reply