Iva 10 agevolata ristrutturazioni: il passaggio al 4%

Iva 10 agevolata ristrutturazioni: le modifiche

Da quanto era stato previsto dall’Agenzia delle Entrate il regime dell’Iva 10 agevolata in caso di ristrutturazioni in campo edilizio si accompagna ad una detrazione Irpef che scende al 40% per quanto riguarda il periodo di tempo che va dal 1° gennaio 2015 fino al 31 dicembre 2015. Per cui nel caso di interventi di recupero in campo edilizio, che includono lavori che rientrano nel tipo di manutenzione ordinaria e straordinaria, si può applicare un’aliquota Iva ridotta pari al 10%, ma i lavori devono essere indirizzati ad immobili a destinazione abitativa di tipo privato. Questo scenario ha subito nel corso del mese di ottobre 2014 una significativa modifica introdotta dopo l’approvazione della legge di conversione del DL Sblocca Italia sulla riduzione dell’Iva per i lavori edilizi da parte della commissione ambiente alla Camera, ciò si traduce con la riduzione dell’aliquota Iva agevolata al 4% e non più al 10% per quanto concerne i lavori di ristrutturazione edilizia e di risparmio energetico. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Bonus ristrutturazione casa 2015: la proroga delle detrazioni.

Cosa ha stabilito la nuova manovra economica

iva 10 agevolata ristrutturazioni

iva 10 agevolata ristrutturazioni

Si tratta di alcune recenti modifiche intervenute in seguito all’approvazione in commissione ambiente della Camera del decreto 133/2014, noto con il nome di decreto Sblocca Italia. Attraverso queste nuove impostazioni di tipo normativo, i cambiamenti interessano non solo l’ambito delle ristrutturazioni, ma anche quello relativo al risparmio energetico ed all’acquisto dei nuovi mobili per l’arredamento delle unità immobiliari adibite a casa principale. La nuova manovra economica prevista per il prossimo anno non è andata invece a toccare le detrazioni fiscali sulla prima casa che continuano ad attestarsi sul 50% e sul 65%, anche il bonus mobili per tutto il  2105 sarà ancora valido, quindi non subiranno modifiche almeno per quanto preventivato nell’arco di questo 2014. Altre notizie si trovano su Spese ristrutturazione casa ed altri costi deducibili.

Pubblicità