Iva 4 costruzione prima casa in caso di acquisto di un altro immobile

Iva 4 costruzione prima casa per favorire l’acquisto di immobili abitativi

Per la corretta applicazione delle agevolazioni in ambito delle fiscalità immobiliari è necessario partire dalla consapevolezza che per godere dell’Iva 4 per la costruzione prima casa si devono possedere dei requisiti di carattere soggettivo, nel senso che è l’acquirente dell’immobile che deve rispettare alcun punti inviolabili per poter ottenere questa serie di sgravi, mentre non sono richiesti requisiti particolari all’impresa che costruisce o ristruttura l’abitazione civile. Nel settore edilizio l’Iva può essere applicata con l’aliquota del 4 nel caso di acquisto e costruzione di un immobile da destinare a prima casa, oppure in caso di ricostruzione e di ampliamento del suddetto immobile. Assume quindi una certa rilevanza il riferimento alla prima casa in quanto riguarda il possesso dell’immobile e delle relative pertinenze, e solo il suo proprietario può usufruire delle relative agevolazioni fiscali. Grazie dunque alle agevolazioni sulla prima casa, che sono state istituite nel 1982 dal governo italiano per favorire l’acquisto di immobili abitativi, l’acquirente ha accesso ad un utile strumento che gli permette di poter ridurre le spese e così ottenere un risparmio sulle spese edilizie. Altre informazioni utili si trovano su Acquisto prima casa da costruttore: l’atto di compravendita.

Alcune precisazioni

Iva 4 costruzione prima casa

Iva 4 costruzione prima casa

Per poter ottenere l’applicazione delle agevolazioni sulla prima casa l’acquirente non deve far diventare l’immobile acquistato l’abitazione principale, in quanto può essere acquistata con le agevolazioni  anche un bene immobiliare affittato o da destinare in affitto dopo l’acquisto. Bisogna precisare inoltre che si può usufruire delle agevolazioni prima casa anche quando il soggetto sta per acquistarne un altro immobile ma solo nel caso in cui l’immobile è pervenuto a titolo gratuito; invece non possono essere applicate le agevolazioni da parte dell’acquirente  se è già proprietario o comproprietario di un immobile, o di una parte di immobile presente su tutto il territorio italiano, acquistato attraverso l’aliquota agevolata del 4% relativa alla prima casa; non si ha diritto ai benefici fiscali se l’acquirente è già proprietario, anche se in comunione con il coniuge, di abitazione nello stesso comune dove sorge il precedente immobile. Maggiori informazioni su Dichiarazione Iva 4 prima casa: quando può essere presentata.

Pubblicità