Iva 4 prima casa: quali sono i requisiti oggettivi?

Iva 4 prima casa, un salvagente per gli acquirenti.

Acquistare la prima casa è un atto complicato e oneroso. Oneroso perché sono molte le tasse da pagare, come l’imposta di registro (per saperne di più consultate Imposta di registro prima casa: quando sostituisce l’Iva?) e complicato perché oltre alla legislazione ordinaria intervengono anche alcune sentenze della Cassazione a fare giurisprudenza (se volete approfondire questo tema consultate Acquisto prima casa: la Cassazione interviene sul problema residenza).

La questione “prima casa”, però, è alleggerita da alcune agevolazioni. Una di queste è l’Iva 4 prima casa. Quali sono i requisiti per ottenerla?

I requisiti

Iva 4 prima casa: requisiti

Iva 4 prima casa: i requisiti sono solo due

I requisiti sono solamente due, ma molto significativi (in essi è racchiusa la concezione di welfare state del legislatore). Primo requisito: immobile non di lusso. Secondo beneficio: novità del beneficio dell’agevolazione prima casa. Questo si legge nella normativa. Ma cosa vuol dire?

Il primo requisito non necessita di spiegazione, ma solo di chiarimenti. Quando una casa può essere definita non di lusso? La normativa elenca alcune voci che trasformano un appartamento normale in un immobile di lusso. Tra questi spicca la piscina, ma solo se supera gli 80 metri quadri, e il campo da tennis, ma solo se supera i 650 metri quadri.

Il secondo requisito, invece, impone che chi acquista l’immobile non debba essere già proprietario di altre case su tutto il territorio nazionale, dove per proprietario si intende anche possessore di nuda proprietà, usufrutto, e proprietà in regime di comunione di beni. Per proprietà, infine, si intende anche la semplice proprietà per quote.

Gli altri casi

Il regime di iva 4 prima casa si applica anche nel caso di acquisto di due immobili vicini, a patto che vengano intesi (e opportunamente collegati) come unica unità abitativa. Ovviamente l’immobile risultante non deve rispondere ai criteri “di lusso”.

Infine, il regima è applicabile anche in caso di acquisto di immobili in costruzione.

Pubblicità