Iva agevolata sulla seconda casa cosa comporta

Iva agevolata sulla seconda casa cosa comporta

Con l’approvazione del decreto Milleproroghe sono state confermate diverse agevolazioni relative al pacchetto casa tra cui L’Iva agevolata sulla seconda casa. Viene prorogato anche nel corso del 2017 l’incentivo fiscale che riguarda l’acquisto di immobili residenziali a basso impatto energetico, ossia di classe energetica A o B, sia nuovi che ristrutturati da imprese, in tal caso viene applicata una detrazione Irpef  pari al 50% dell’Iva versata al costruttore, da ripartire in 10 quote annuali  da poter portare in detrazione  a partire dall’anno di acquisto fino alla durata dei successivi nove anni. Sostanzialmente chi compra una prima casa  potrà contare su un credito d’imposta pari al 2% del costo di acquisto, dal momento che l’Iva  dovuta al costruttore è pari al 4%, il discorso è differente nel caso di acquisto di una seconda casa per la quale invece si applica un’agevolazione fiscale pari al 5% del costo di acquisto in quanto l’Iva  da versare è al 10%. Anche le pertinenze dell’immobile beneficiano dello stesso sgravio fiscale relativo al bene immobiliare di natura abitativa, quindi il contribuente italiano ha diritto al credito Irpef in caso di acquisto di immobile e delle connesse pertinenze, sull’Iva pagata nella sua totalità.

Decreto Milleproroghe: immobili ristrutturati

Iva agevolata sulla seconda casa

Iva agevolata sulla seconda casa

Con lo scopo di favorire il rinnovo urbano con l’introduzione nell’assetto urbano cittadino di edifici di qualità, lo stato sta cercando di agevolare tutte quelle operazioni che promuovono un mercato immobiliare di qualità e tra le norme indirizzate in questo settore bisogna segnalare la detrazione del 50% dell’Iva in caso di acquisto di immobili completamente ristrutturati da imprese. Per rendere più equilibrata la tassazione in caso di cessioni immobliari soggette ad Iva si favorisce il recupero sotto forma di detrazione Irpef di una parte dell’imposta pagata, in pratica la nuova detrazione consente di ammortizzare l’ Iva pagata al venditore attraverso la riduzione dell’Irpef.

Pubblicità