Iva ristrutturazione prima casa e agevolazioni edilizie

Iva ristrutturazione prima casa: generalità

Chi non ha mai sentito parlare di questa tassa?

Prima di tutto, cerchiamo di dare un’informazione utile rispetto a questa imposta: l’iva consiste, infatti, nella cosiddetta “imposta sul valore aggiunto”, ovvero una tassa che viene applicata sul valore aggiunto di ogni fase della produzione di un bene.

Introdotta per sostituire la precedente Imposta generale sulle entrate (IGE), l’iva è in sostanza una imposta che tocca in particolare l’incremento di valore che un bene o un servizio acquista ad ogni passaggio economico.

L’Iva spetta ovviamente all’utente finale, ovvero al consumatore finale, mentre per il soggetto passivo d’imposta – che sarebbe il costruttore di una casa, l’imprenditore o il produttore di un bene – l’Iva rimane neutrale: infatti, il soggetto passivo d’imposta ha il diritto ad esercitare la detrazione delle spese.

L’Iva ristrutturazione prima casa rappresenta invece un tipo di imposta agevolata che possiamo inserire nelle

cosiddette “agevolazioni acquisto prima casa”: attraverso questo beneficio, secondo l’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione 22/02/2011, n. 22/E., colui che effettua lavori di miglioramento realizzati al di fuori del capitolato su una nuova costruzione da adibire a «prima casa» può usufruire di un’agevolazione specifica, che prende appunto il nome di Iva ristrutturazione prima casa al 4%.

Ulteriori dettagli

IVA ristrutturazione prima casa agevolazioni edilizie

IVA ristrutturazione prima casa agevolazioni edilizie

Rientrano tra i beneficiari di questa Iva agevolata anche i lavori di ristrutturazione che siano stati commissionati a terzi da una cooperativa edilizia a proprietà divisa; lavori di costruzione commissionati da un socio della cooperativa in possesso dei requisiti “abitazione principale” o “prima casa”.

Rimane tuttavia chiaro che l’abitazione dovrà mantenere intatto, anche in seguito ai lavori di ristrutturazione, il suo status di immobile non di lusso.

Per quanto invece riguarda l’Iva ristrutturazione prima casa agevolata al 10%, essa viene attribuita in caso di manutenzione ordinaria e straordinaria: unica regola, che i lavori di ristrutturazione siano fatti su abitazioni adibite a dimora di privati.

Pubblicità