La proroga del sisma bonus 2019

La proroga del sisma bonus 2019: detrazioni

Tra le misure contenute nella manovra economica 2019 viene confermato il sisma bonus 2019, a cui si aggiungano i bonus ristrutturazioni, i bonus mobili, le detrazioni per il risparmio energetico, la cedolare secca relativa agli affitti dei locali commerciali. Rientra nel sisma bonus 2019 la detrazioni relativa alle spese sostenute per gli interventi antisismici sugli edifici che sorgono in zone soggette ad alto rischio sismico. L’agevolazione antisismiche riguardano dunque le abitazioni ed i locali destinate ad attività produttive ubicati nelle zone 1 e 2, ovvero zone ad alta pericolosità sismica, l’agevolazione è stata estesa anche agli immobili situati nella zona sismica 3. La detrazione pari al 70% riguarda le spese sostenute a partire dal 1º gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2021, a patto però che gli interventi eseguiti siano in grado di apportare delle modifiche significative che determinano una riduzione di una classe di rischio sismico; se invece l’intervento determina una riduzione di due classi di rischio, la detrazione è pari all’80%. Per quanto riguarda il tetto massimo di spesa, il bonus è valido a fronte di una spesa pari a 96mila euro per unità immobiliare e deve essere suddivisa in cinque quote annuali dello stesso importo. Maggiori notizie si possono reperire su: https://www.idealista.it/news/finanza/economia/2018/11/14/128862-sisma-bonus-2019-le-novita-della-legge-di-bilancio.

La detrazione per gli interventi eseguiti su parti condominiali

sisma bonus 2019

sisma bonus 2019

Il sisma bonus 2019 può essere richiesto anche nel caso di interventi di riduzione del rischio sismico eseguiti su parti condominiali, con applicazione di detrazioni più alte se le spese sostenute fino al 31 dicembre 2021riguardano interventi di riqualificazione su parti del condominio. Nello specifico si può ottenere la detrazione del 70% in caso di interventi che interessano l’involucro dell’edificio con una rilevanza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dello stesso bene immobiliare; si applica una detrazione pari al 75% in presenza di interventi che mirano a migliorare la prestazione energetica invernale oppure estiva.

Pubblicità